Disoccupato disperato si incatena per protesta negli uffici del Comune di Caserta, interviene la Digos

Caserta – Questa mattina un uomo si è incatenato per protesta negli uffici del Comune di Caserta. L’uomo, evidentemente esasperato, lamentava di essere disoccupato e chiedeva di parlare con il Sindaco Carlo Marino oppure con un dirigente al fine di chiedere un posto di lavoro.

Il fatto è accaduto nella tarda mattinata di oggi, l’uomo si è introdotto al secondo piano del palazzo Castropignano di piazza Vanvitelli che ospita gli uffici del Comune, in seguito si è incatenato gridando che non si sarebbe mosso finché non avesse ottenuto la promessa di un posto di lavoro da parte di uno degli amministratori.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della DIGOS, della Questura e della Polizia Municipale di Caserta nel tentativo di calmare il disoccupato disperato.