Docente accoltellata da studente 17enne, il ministro Fedeli si esprime sul caso

La notizia della professoressa accoltellata al volto da uno studente di 17 anni nell’istituto “Ettore Majorana”- plesso Bachelet – di Santa Maria a Vico ha sconvolto non solo il territorio ma l’intero mondo della scuola italiana. Il ragazzo, di buona famiglia, che si è reso protagonista di questo gesto assurdo, durante l’interrogatorio ha spiegato al magistrato di essere pentito e che il suo raptus sarebbe stato legato ad un periodo di forte stress: la coltellata, inferta a suo dire con un’arma trovata all’esterno della scuola, ha provocato alla docente una profonda ferita richiusa con decine di punti di sutura. L’episodio è avvenuto appena dopo il rifiuto dello studente di presentarsi ad una interrogazione.

Del caso si è interessata anche il ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli, che ha fermamente condannato il gesto, definendo “gravissimo quanto avvenuto all’Istituto ‘Ettore Majorana’ di Santa Maria a Vico ed inaccettabile il fatto stesso che lo studente sia andato a scuola portando con sé un coltellino”. Il ministro ha telefonato alla dirigente dell’istituto, chiedendo informazioni sulla situazione nella scuola e poi ha voluto parlare con la professoressa Franca Di Blasio, esprimendole piena solidarietà.