Dodicenne litiga con i genitori, ruba la carta di credito e scappa a Bali per una vacanza da sogno

Ricorda le memorabili gesta di Kevin McAllister in “Mamma ho perso l’aereo” l’impresa di un 12enne australiano che dopo aver litigato con i genitori ha reagito in maniera decisamente insolita.

Come ha raccontato in primis la trasmissione tv “A current affair”, il ragazzino infatti dopo una discussione in famiglia ha messo in piedi un piano di fuga organizzato nei minimi dettagli. Ha rubato la carta di credito della madre, ha cercato su internet la compagnia aerea che consentisse ad un minorenne di viaggiare senza essere accompagnato dai genitori ed ha prenotato un volo per le spiagge paradisiache di Bali. L’adolescente è riuscito a convincere la nonna, ignara di tutto, a farsi consegnare il suo passaporto e poi ha raggiunto l’aeroporto, imbarcandosi sul volo Sidney-Perth: da lì ha raggiunto poi con un secondo aereo l’isola indonesiana di Bali, dove ha prenotato un lussuoso albergo a 4 stelle (sempre con la carta di credito dei genitori) ed ha trascorso una magnifica vacanza di 4 notti.

Intanto mamma e papà, disperati, hanno denunciato la scomparsa del figlio alle autorità, senza sapere che il dodicenne nel frattempo se la stava spassando. Il ragazzino infatti ha detto ai dipendenti dell’hotel di essere in attesa dell’arrivo della sorella, e ha potuto così aggirarsi indisturbato tra l’albergo e le spiagge.

La polizia ad un certo punto però lo ha rintracciato grazie ai pagamenti effettuati con la carta di credito ed ha avvisato i genitori. La mamma, arrabbiatissima, è salita sul primo aereo ed ha raggiunto l’intraprendente figlio, che grazie alla sua conoscenza del mondo e della tecnologia è riuscito ad organizzare in pochissimo tempo una vacanza da sogno, fregandosene di tutto e soprattutto dei suoi genitori, che a causa di una normale litigata hanno temuto di poterlo perdere per sempre.