Mercoledì 27 gennaio Juve Stabia – Casertana: il derby che ha sempre regalato grandi emozioni

Altro appuntamento infrasettimanale per la Casertana. Nel pomeriggio di domani, mercoledì, la formazione rossoblù sarà di scena al “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia contro la compagine locale nell’ultimo impegno del girone di andata.

Derby atteso per tanti motivi: quello tra Stabia e Casertana è una sorta di “classico” le cui origini risalgono addirittura al 1925. Non solo. Il confronto nelle ultime stagioni ha sempre regalato emozioni, recriminazioni e, soprattutto, tante reti. L’ultima volta nel novembre 2018 il match si concluse sull’1-1 con ben tre espulsi.

Squadre che arrivano allo scontro-diretto in condizioni d’animo diametralmente opposte: stabiesi reduci da due sconfitte consecutive che hanno messo in bilico la posizione del tecnico Padalino. Rossoblù di Guidi che hanno inanellato tre successi di fila utili ad allontanarsi dai bassifondi della graduatoria.

“Da parte nostra servirà una grande partita – il commento del tecnico rossoblù alla vigilia del match – Nella prima parte della stagione la Juve Stabia ha espresso un buon calcio. Non dobbiamo preoccuparci del clima degli avversari, ma piuttosto restare concentrati su quello che dobbiamo fare noi”.

Nella Casertana mancherà l’ex Izzillo, appiedato per un turno dal Giudice sportivo dopo la quinta ammonizione in campionato rimediata la scorsa settimana a Bisceglie. Fuori anche gli infortunati Konate e Pacilli oltre che Cavallini. Non convocati, in ottica mercato, sia Valeau che Fedato, in partenza in questa “finestra” di mercato.

Intanto nella giornata di oggi comunicata la risoluzione consensuale del contratto che legava il club rossoblù al direttore sportivo Ivano Pastore. Durata poco più di due mesi la sua esperienza: era arrivato solo lo scorso mese di novembre.