Da domenica 12 marzo ritorna la Santa Messa nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta

glp-auto-700x150
GIORDANI
mywell
previous arrow
next arrow

Domenica 12 marzo, a mezzogiorno in punto, monsignor Pietro Lagnese, Vescovo di Caserta, presiederà la Santa Messa nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta, ripristinando la naturale funzione del luogo di fede consacrato e deputato alla celebrazione dell’Eucaristia; com’era nelle intenzioni di chi l’ha fatta edificare.

«Per la Casa di Dio non ho limite; voglio spendere tutto quello che può occorrere»: queste le parole che Carlo di Borbone pronunciò nel 1752 all’architetto Luigi Vanvitelli, quando gli affidò l’incarico della progettazione del Real Palazzo di Caserta e quindi della stessa Cappella.

amica
el-paradise
sancarlolab-336-280
previous arrow
next arrow

Per il giorno 12 marzo, vista l’eccezionalità dell’evento, saranno presenti il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, le autorità civili e militari, i rappresentanti dell’associazionismo cattolico e delle parrocchie della Diocesi di Caserta, che hanno già raggiunto i 200 posti disponibili, fissati per motivi di sicurezza, come da indicazione della stessa Direzione del Complesso vanvitelliano.

Dalle domeniche successive, a partire dal 18 marzo, la celebrazione eucaristica sarà celebrata sempre alle 12 e l’ingresso per i fedeli per dirigersi alla Cappella Palatina sarà libero e senza prenotazione.