Domenica 16 gli stati generali in difesa della bufala. Si prepara la manifestazione nelle strade

Da oggi fino al corteo popolare di sabato 22 gennaio nelle strade del Casertano
Una settimana straordinaria per riaprire la speranza degli allevatori e della comunità

Domenica 16 gennaio Coordinamento Unitario e il Gruppo di Cooperazione aprono una settimana straordinaria di mobilitazione con il primo degli eventi che accompagneranno l’intero percorso fino a sabato 22 gennaio in cui gli allevatori e i loro alleati stanno organizzando una importante manifestazione popolare nelle strade del casertano.

L’evento vedrà la partecipazione di molti sindaci, esperti del mondo della scienza, rappresentanti della società civile e religiosa, associazioni, comitati e movimenti dal territorio e da tutta italia e sarà l’occasione per le 8 associazioni che stanno conducendo la mobilitazione di spiegare le proposte già consegnate alla Regione Campania.

Durante l’assemblea degli Stati Generali per la Difesa del Patrimonio Bufalino e il Territorio, verrà, anche proposta il crono programma dettagliato delle iniziative della campagna nazionale “Salviamo le Bufale”.

Quello che segue è il testo dell’invito in distribuzione pubblicato nelle pagine web www.altragricoltura.net/salviamolebufale dove nelle prossime ore si darà conto delle adesioni all’evento, con le modalità di svolgimento e partecipazione:

Vi invitiamo in uno dei luoghi simbolici del percorso anticamorra, nel Parco e Teatro della Legalità a Casal di Principe (Viale Europa 58 – Vedi ) a incontrarci ed a confrontare le nostre proposte di merito (di quale piano abbiamo bisogno?) e di metodo (come arrivare ad un risultato condiviso?)

Abbiamo presentato all’Assessore all’Agricoltura della Campania un primo documento in cui abbiamo motivato il perché del nostro giudizio negativo sul piano proposto dalla Regione ed abbiamo tracciato le linee guida di un percorso che affronti la crisi con strumenti e strategie fondate su un altro approccio. (vedi il documento , scaricalo e leggilo).

Vi invitiamo a partecipare domenica mattina (16 gennaio) all’Assemblea pubblica perchè pensiamo che ci sia bisogno di una risposta corale e di comunità. L’allevamento della bufala e la filiera di trasformazione e distribuzione con il suo indotto sono una componente essenziale per storia, valore ambientale, portato culturale, dimensione economica e capacità di creare lavoro per il territorio.

COME SI SVOLGE L’EVENTO?

L’evento si svolge sia in presenza (con il contingentamento numerico e il distanziamento imposto dalle misure anti covid) sia online.
All’interno del Teatro viene allestito uno schermo con un collegamento in streaming per cui sarà possibile intervenire.
Nelle vicinanze del teatro sarà posizionato un nutrito gruppo di trattori degli allevatori in mobilitazione.

CHI INTERVIENE?

All’evento sono previsti interventi di esperti (ricercatori e uomini di scienza), sindaci, allevatori, autorità religiose, esponenti di associazioni e movimenti del territorio e nazionali e componenti delle Associazioni promotrici.

CHI PROMUOVE L’EVENTO?

8 Associazioni che stanno coordinandosi nella vertenza e che hanno sottoscritto il Documento Presentato alla Regione Campania
(Altragricoltura, Amici della Bufala, Ass. Tutela Allevamento Bufala Mediterranea, Agrocepi, Lega Allevatori Bufalini, CNA . Confederazione Artigiani Campania, ACLI Terra Caserta, SIAAB Sindacato Agricoltori Allevatori Bufalini).

COME SI PUÒ PARTECIPARE?

Per partecipare in persona inviare una mail a salviamolebufale@altragricoltura.net, sarete ricontattati per comporre l’elenco delle persone autorizzate ad entrare in sala

Per partecipare online, parimenti, vi preghiamo di inviare una mail di adesione a salviamolebufale@altragricoltura.net specificando che sarete presenti online per ricevere il link al collegamento chiedendo di intervenire.

Nel caso di un numero alto di partecipanti online vi preghiamo comunque di mandare un messaggio di adesione di cui verrà dato conto sia componendo l’elenco dei partecipanti sulle pagine web del sito www.altragricoltura.net/salviamolebufale sia leggendo i messaggi durante la manifestazione.

COME SI PUÒ SEGUIRE L’EVENTO?
Oltre che in presenza all’interno della Sala, si potrà seguire l’evento negli spazi del Parco laterale (verranno installate delle casse di amplificazione fuori il teatro).
L’evento sarà comunque diffuso in diretta streaming da Iafue PerlaTerra (la webradio Tv dell’Alleanza Sociale per la Sovranità Alimentare) e potrà essere visto dalla pagina facebook di Altragricoltura (www.youtube.com/altragricoltura) su oppure dal canale youtube (www.youtube.com/iafueperlaTerra) oppure dal canale della web radio (www.facebook.com/iafue.radiotv )