Domenica 4 giugno anche a Caserta La Giornata Nazionale dello Sport con eventi in tutta la provincia

La pista intorno all'Istituto Geometra dove si terranno alcuni eventi
AUTOSTAR
santagata-2105
CASAVACANZE700
previous arrow
next arrow

Nel capoluogo l’evento “clou” con una originale gara di staffette sulla pista intorno all’Istituto Geometra dedicata al ricordo dell’indimenticabile dirigente Atos Giorgio Lugni

Intenso calendario di appuntamenti in vari centri di Terra di Lavoro con competizioni, mostre, incontri culturali

Si vanno definendo gli eventi che in vari centri della provincia caratterizzeranno il programma della Giornata Nazionale dello Sport, tradizionalmente in calendario la prima domenica di giugno che per l’edizione 2023 coincide con il prossimo 4 giugno.

SANMARTINO
anticheleuciane
previous arrow
next arrow

La celebrazione della ricorrenza, istituita circa vent’anni dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, è affidata, attraverso una apposita direttiva, al coordinamento del Comitato Olimpico Nazionale Italiano ed al contributo organizzativo dei suoi Comitati territoriali ed alla sinergia delle Federazioni, gli Enti di Promozione, le Associazioni, gli Organismi Sportivi e gli Enti Locali operanti sul territorio.

Si tratta di un appuntamento di festa e divertimento ed anche di approfondimento culturale aperto a tutti, e rivolto a chi ama e pratica lo sport.

Per l’edizione 2023 lo slogan lanciato dal Coni è “Dal gioco ai Giochi”.

L’evento “clou” della Giornata è previsto a Caserta con una originale e inedita iniziativa: una gara di staffette 4×800, dedicata alla memoria dell’indimenticabile animatore e dirigente sportivo Atos Giorgio Lugni, che si svolgerà dalle 10 alle 13 domenica 4 giugno lungo la pista di atletica leggera, disciplina cui lo scomparso è stato particolarmente legato, che circonda l’Istituto Geometri “Buonarroti” di Caserta tra via Gallicola, via Leonardo e via Buonarroti.

ATOS LUGNI.jpg
Atos Giorgio Lugni

La competizione, distinta in tre diverse serie riservate, rispettivamente, alle formazioni presentate dalle Scuole Superiori del capoluogo, dalle Società Sportive e dagli Istituti Militari, è promossa dal Comitato Provinciale Coni, di cui Lugni è stato per lunghi anni dirigente, e dalla Scuola di Commissariato dell’Esercito di Maddaloni, dove Lugni ha prestato servizio come Sottufficiale.

Un felice abbinamento nel ricordo di un comune collaboratore concordato tra il Delegato Provinciale Coni Michele De Simone e il Brigadiere Generale Leonardo Colavero, Comandante della Scuola di Commissariato dell’Esercito con sede a Maddaloni.

Ad organizzare la kermesse, coordinata dal responsabile tecnico del Coni Giuseppe Bonacci, sarà dal punto di vista tecnico-logistico il Comitato Provinciale dell’Asi (Associazioni Sportive e Sociali Italiane) presieduto da Nicola Scaringi, con il patrocinio dell’Anacomi (Associazione Nazionale Commissariato Militare) di cui è delegato il Generale Giuseppe Ianniello, subentrato nell’incarico allo stesso Lugni, e degli organismi sportivi vicini allo scomparso e cioè il Panathlon Club Caserta-Terra di Lavoro, presieduto dal Colonnello Giuliano Petrungaro, e la delegazione provinciale dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport, guidata da Michele Centore.

I promotori istituzionali dell’evento sono affiancati anche dai familiari, il fratello Marco, anch’egli noto dirigente sportivo e animatore sociale, ed il figlio Mirko, imprenditore nel comparto assicurativo.

Intanto al Coni stanno pervenendo i programmi di attività previste per la Giornata Nazionale dello Sport con l’impegno di Società Sportive di molti centri di Terra di Lavoro.