Doppio cambio in corsa al Caserta Jazz Festival, arriva Nino Buonocore in 59 tour.

Caserta (San Leucio) – Il forfait, per motivi di salute, di Nick The Nightfly a pochi giorni dall’inizio della kermesse musicale, ha creato non pochi problemi agli organizzatori. I medici hanno sconsigliato al jazzista scozzese e voce inconfondibile di Radio Montecarlo di salire sul palco, per cui è stato necessario prendere provvedimenti per salvare la serata e offrire comunque uno spettacolo di pari livello.

In un primo momento la scelta è caduta su Greta Panettieri feat Max Ionata, ma inaspettatamente la cantante aveva già preso impegni anche con l’orchestra del Feelix per il concerto di beneficenza del 12 luglio prossimo, e si stava paventando uno scandalo diplomatico per la doppia data a distanza di pochi giorni, che avrebbe danneggiato la serata organizzata a favore del reparto pediatrico dell’ospedale cittadino. Così, pur avendo già pubblicizzato l’evento, il Direttore Artistico del festival Edgardo Ursomando, insieme al manager dell’artista Alfonso Caprioni, decidono di lasciare il passo all’evento di beneficenza.

E non si smentisce il vecchio adagio “la fortuna aiuta gli audaci”, infatti dopo essersi concertati sul da farsi, portano a casa il colpaccio. Nino Buonocore in quintetto parteciperà al Caserta Jazz Festival, e quella del 30 giugno sarà sicuramente una serata memorabile.

Le indimenticabili canzoni in chiave jazz dell’autore campano risuoneranno nel cortile del Setificio Leuciano. Nino Buonocore non è nuovo a incursioni nel mondo jazz, anzi si può tranquillamente affermare che è stato uno dei precursori nel rivisitare la canzone d’autore in chiave jazz. Indimenticabili le sue interpretazioni accompagnato da Chet Baker alla tromba e Rino Zurzolo al contrabbasso, sono diventate pietre miliari della musica internazionale. Ci aspettano quattro belle serate di musica e non solo, al Caserta Jazz Festival.