Droni dall’alto sulla Terra dei Fuochi, scoperta discarica abusiva

Credit Photo Riccardo Siano

Un drone dei carabinieri nella Terra dei Fuochi per passare ai raggi X dall’alto le aree maggiormente a rischio, dove purtroppo si continua a sversare e bruciare rifiuti.

I controlli stanno riguardando in questi giorni, Napoli e Caserta. L’apparecchio in dotazione ai carabinieri sorvolerà le aree maggiormente a rischio con l’ausilio di speciali telecamere in grado di rilevare anche le variazioni di temperatura.

Il nuovo mezzo è stato presentato a Marano di Napoli. Al momento è in funzione una sola unità ma si conta di disporre presto di altri droni al fine di poter operare su una superficie più ampia.

Un’attività di controllo dall’alto che ha già prodotto risultati importanti. A Somma Vesuviana è stata scoperta una discarica abusiva, all’interno dell’area di un ex stabilimento industriale protetta da alti muri, che con le normali verifiche dal suolo non sarebbe stato possibile notare.

L’attività di prevenzione era gia partita a maggio dello scorso anno quando un’altra discarica abusiva era stata scoperta a Castel Volturno. Si spera ora di poter ulteriormente incentivarne l’utilizzo con l’ausilio di un numero maggiore di uomini e mezzi.