Una due giorni di incontri culturali con il convegno de L’Istituto Superiore di Scienze Religiose Interdiocesano di Capua

Issr di Capua, inaugurazione dell'anno accademico 2021-22
l'Istituto Superiore di Scienze Religiose
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

“La religiosità popolare e nuova evangelizzazione – dalle pratiche devozionali del Meridione alle espressioni “pop” della fede cristiana”

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose Interdiocesano “Ss Apostoli Pietro e Paolo, area casertana, Capua” infatti sarà la sede di un evento che si svolgerà venerdì 15 dicembre 2023 dalle ore 15.30 alle 18.30 e sabato 16 dicembre dalle 9.00 alle 13.00 in cui interverranno i professori universitari di tale realtà accademica casertana.

L’iniziativa è promossa dalla rivista dell’Issr in questione, TeLa, e nel contempo prevede i seguenti interventi: i saluti istituzionali del moderatore, il vescovo mons. Salvatore Visco e del direttore don Guido Cumerlato; la lectio magistralis del professore Carmelo Torcivia: “Tra fede popolare e autoconsapevolezza della fede: la sinodalità messa alla prova”; ed intervento conclusivo del professore Emilio Salvatore.

sancarlolab-336-280

Nella due giorni presiederanno le sessioni dei lavori: i professori Rosa Lorusso e Pietro De Lucia, mentre per quanto concerne gli argomenti si seguirà il seguente schema: venerdì 15 dicembre – “Quale religiosità nelle sacre scritture?” (R. Palazzo); ” La pietà popolare tra tradizione e innovazione nel dialogo socratico” (M. Mazzarella); “Liturgia e pietà popolare. Fecondità di un rapporto a 60 anni dalla Sacrosanctum Conclilium” (A. Porreca); “Religiosità popolare e Direttorio generale per la catechesi” (A. Giannotti); “Storia e devozione per San Michele Arcangelo” (F. Duonnolo).

Sabato 16 dicembre invece, “Giudaismo popolare e guarigione del paralitico” (M. Ciccarelli); “Religiosità popolare e normativa delle Chiese locali” (M. Manfuso); “Chiese locali in dialogo con le espressioni della pietà popolare” (L. Mozzillo); “Il culto per Santa Lucia in Centurano e il possibile recupero dei valori della religiosità popolare” (A. Santoro); “Religiosità popolare e linguaggio camorristico” (A. Formola e S. Carriero); “Nuove pratiche religiose per sostenere la conversione ecologica comunitaria (C. De Biasio); “E tu a chi appartieni? Domande radicali e tentazioni religiose nella Napoli delle serie tv e della scena musicale” (G. Bortone e P. Graziano).