Due grandi concerti in programma per la festa del papà: a Napoli memorial in ricordo di Pino Daniele

Due grandi concerti in programma per la festa del papà, a Napoli memorial in ricordo di Pino Daniele
SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

Padre-figlio: un binomio non sempre perfetto, spesso fatto di inquietudini, di conflitti, di confronti e laddove è difficile stabilire un punto di contatto, ecco che arriva in ausilio la musica che da sempre è sinonimo di conoscenza, condivisione ed unione.

Vien da sé che un ottimo regalo per la festa del papà potrebbe essere l’andare ad un concerto insieme al proprio genitore e se volete cogliere questo nostro suggerimento, vi segnaliamo due grandi eventi musicali (rispettosi di tutte le disposizioni anti-covid ancora in essere) in programma per domani sera.

LORETOBAN1
anticheleuciane
previous arrow
next arrow

Grande attesa al Teatro Gesualdo di Avellino che ospiterà una delle tappe del tour di Fiorella Mannoia, che insieme alla sua band regalerà emozioni ai suoi fan sia ripercorrendo i suoi tanti successi del presente e del passato, che omaggiando altri stimati artisti con cover come “Sally” di Vasco Rossi, “Generale” di Francesco De Gregori etc.

Fermento anche al Palapartenope di Napoli che ospiterà “Je sto vicino a te”, il memorial ad ingresso gratuito per ricordare il compianto cantautore partenopeo Pino Daniele: ad interpretare i suoi innumerevoli ed indimenticabili brani un cast d’eccezione con nomi noti del panorama musicale come, solo per citarne alcuni, Ron, Mario Biondi, Francesco Baccini, Negrita, Raiz, Andrea Sannino, Antonio Annona, Enzo Gragnaniello.

Lo spettacolo, prodotto ed organizzato da Gennaro Manna ed ideato da  Nello Daniele (fratello di Pino Daniele ed anch’egli tra coloro che si esibiranno) sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai3, quindi anche chi non potrà presenziare, potrà partecipare a quella che si preannuncia una grande festa musicale: d’altronde staccare la spina per un paio di ore, farsi trasportare da dolci melodie, dimenticare per un attimo il contesto storico estremamente difficile che stiamo vivendo e non da ultimo festeggiare chi ci ha donato la vita (proprio ora che abbiamo imparato ad apprezzare l’immenso valore della stessa), è proprio quello di cui abbiamo bisogno in questo momento.