Due ragazzi casertani arrestati per possesso di sostanza stupefacente ai fini di spaccio

La Polizia di Stato di Caserta, nella nottata di sabato 14 maggio u.s., ha tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio, due giovani, classe 1975 e classe 1993, residenti in Caserta.

In particolare personale della Squadra Volante del locale U.P.G.S.P. nel percorrere la via Cilea notava la presenza di un giovane che alla vista della pattuglia, repentinamente raggiungeva la portiera lato guida di un veicolo SUZUKI  Swift ivi parcheggiato – con a bordo un altro giovane- con il chiaro intento di eludere l’eventuale controllo.

I due ragazzi venivano immediatamente bloccati e nei pressi dell’autovettura venivano rinvenute tre bustine di cellophane contenti, rispettivamente, 4 dosi di sostanza bianca polverosa racchiusa in una pellicola di plastica, ulteriori 4 dosi di sostanza bianca polverosa analogamente confezionata ed ancora altre 3 dosi di sostanza bianca.

Inoltre, a seguito di perquisizione personale, poi estesa all’autovettura in uso ai soggetti veniva rinvenuta pure una piccola somma di denaro, cellulari ed altro materiale utile per acclarare che i due fossero dediti allo spaccio di stupefacenti.  

La sostanza rinvenuta, a seguito di narcotest, risultava essere cocaina e crak per un peso totale di grammi 7,249.

Lo stupefacente, il veicolo, i soldi e i cellulari trovati nella disponibilità dei due venivano sottoposti a sequestro penale in attesa di determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

Sulla scorta delle evidenza acquisite i due venivano tratti in arresto per il reato di possesso di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio e condotti nelle rispettive abitazioni in attesa dell’udienza di convalida.