Eccellenza femminile Campania, delusione per le VCH Ladies Caserta, disfatta sul campo del Cardito

Le VCH Ladies Caserta ancora a secco. Secondo tempo fatale alle ragazze di mister Alborino che tornano a bocca asciutta dal “Papa” di Cardito nel match valido per la terza giornata del campionato di Eccellenza Femminile Campana.
Le ragazze della Presidente Maria Pelliccia ci tenevano a ben figurare per mantenere la vetta dopo le vittorie contro Montemiletto e Lupi Baschi, e così è stato. Vetta rafforzata dopo un secondo tempo in cui le Women casalnuovesi hanno mostrato di avere maggiore astuzia e temperamento rispetto alle casertane che dopo un ottimo primo tempo chiuso sullo 0-0 hanno mollato psicologicamente dopo la prima rete subita su un  calcio di rigore trasformato dalla vera mattatrice della giornata, Sam Ciaravino che, grazie ad uno straordinario poker personale, ha letteralmente steso le casertane prima della quinta rete di Martina Salvi. 
 
Grande delusione per le ragazze casertane che speravano di ottenere un buon risultato dopo la cocente delusione di Benevento e soprattutto dopo un primo tempo giocato praticamente alla pari che mai lasciava prevedere un epilogo simile dopo lo 0-0 dei primi 45′.
La delusione è nelle parole della centrocampista Lucia Santacroce:”Non ci aspettavamo una sconfitta così netta. Il risultato non rispecchia quanto visto in campo. Probabilmente le avversarie hanno meritato di vincere ma non in maniera così larga. 
Facciamo tutte un mea culpa perché dopo la prima rete non siamo riuscite più a compattarci ed una serie di errori individuali ci ha portate ad una debacle inaspettata. Sappiamo di dovere lavorare ancora molto per raggiungere dei risultati ottimali. Ce la metteremo tutta per ben figurare fino alla fine ed evitare prestazioni come quella di oggi”. 
C’è amarezza anche nelle parole dell’attaccante Falco:”Peccato aver lasciato dei punti su un campo dove eravamo convinte di fare bene. Tra il primo e secondo tempo qualcosa si è inceppato nei nostri meccanismi che stiamo cercando di sincronizzare al meglio durante gli allenamenti. Siamo deluse ma non molliamo. Da Martedì, giorno di allenamento, ci rimetteremo al lavoro per rifarci il prima possibile”.

Oltre al risultato, gradevole iniziativa: il Casalnuovo Women ha dato uno schiaffo al razzismo scendendo in campo con due strisce nere sulla guancia sinistra.  Un gesto importante in virtù delle vicende che stanno attanagliando il mondo del calcio e non solo.

Domenica prossima al “Ferone” di Casolla – alle ore 10 – arriverà un’altra ostica avversaria, il Villaricca, compagine che ha tutte le carte in regola per essere una vera e propria outsider ed inserirsi per la vittoria finale del campionato.

Loading...