Economia e Tecnologia: dagli acquisti online agli investimenti, tutto passa dallo smartphone

smartphone

Tecnologia ed economia sono due fattori che vanno sempre più a braccetto. Specie se si pensa allo sviluppo degli smartphone che, ormai, ci consentono di fare tutto. Lo smartphone è il device più diffuso al mondo. Attualmente sono attivi nel mondo ben 6,8 miliardi di abbonamenti mobili su 7,1 miliardi di persone ma se il tasso di crescita demografica e quello relativo al benessere economico dei Paesi in via di sviluppo procederà come previsto, si arriverà al fatidico superamento.

Altri dati importanti sono stati evidenziati dall’ITU: il tasso di penetrazione della telefonia mobile è pari al 96%, nei paesi sviluppati il 128% e in quelli in via di sviluppo è l’89%. La Comunità degli Stati Indipendenti (CSI), l’erede dell’ex Unione Sovietica, ha il più alto tasso di penetrazione della telefonia mobile con 1,7 abbonamenti per ogni individuo. Viceversa l’Africa registra il dato più basso, con 63 abbonamenti ogni 100 abitanti.

Ovviamente a “rimpolpare” il tasso di diffusione dei cellulari e il conseguente numero di abbonamenti hanno contribuito decisamente gli smartphone e l’internet mobile. Nelle statistiche diffuse dall’ITU, infatti, appare chiaro come ben 2,7 miliardi di persone, circa il 40% della popolazione mondiale, siano online (sia tramite adsl che con il cellulare). Nei Paesi in via di sviluppo, il 31% della popolazione è online, rispetto al 77% dei paesi sviluppati.

L’Europa ha il primato del maggior tasso di accesso alla rete (75%) seguita dal continente americano (61%) mentre percentuali inferiori si registrano per Asia (32%) e Africa (16%). Gli uomini usano Internet più delle donne. Per quanto riguarda le divisioni di genere si registra che il 37% della popolazione femminile è online, contro il 41% della popolazione maschile: in termini assoluti 1,3 miliardi di donne contro 1,5 miliardi di uomini.

Le potenzialità dello smartphone

Lo smartphone è diventato uno strumento indispensabile per qualsiasi attività. Ci permette, infatti, di fare acquisti, di informarci, di distrarci giocando al casinò live di Starcasinò ma anche di fare investimenti accedendo al nostro home banking oppure di fare trading su azioni e criptovalute.

Nel 2019 è confermato il costante sviluppo dei Mobile Payment, ultima frontiera dei pagamenti digitali. Non è esclusivamente il settore e-commerce ad essere implicato nello sviluppo dei pagamenti moderni. Risultano, infatti, in particolare crescita i pagamenti con il telefono e con dispositivi wearables all’interno del punto vendita.

Risultano utilizzati in particolar modo i pagamenti con il telefono: circa il 47% degli italiani predilige acquistare prodotti con il proprio smartphone. Le cause dello sviluppo dei Mobile Payment sono facilmente identificabili: la crescente dimestichezza degli utenti con le tecnologie, la comodità di viaggiare senza denaro contante e gli elevati livelli di sicurezza raggiunti in ambito transazioni digitali.

I pagamenti digitali rappresentano senza dubbio un mercato ricco di possibilità all’interno del quale non hanno esitato ad investire i grandi leader della tecnologia. Apple, Samsung, Google e Amazon: ogni società offre la propria applicazione per pagare con smartphone. Le modalità di identificazione sono differenti, ma tutte ugualmente sicure: pin, riconoscimento facciale, Touch ID e scansione dell’iride.

I Mobile Proximity Payment includono diverse tipologie di pagamenti. Un esempio la tecnologia NFC. Near Field Communication è un sistema di comunicazione wireless funzionante a distanza ravvicinata (circa 4 cm). È una tecnologia simile a quella Bluetooth, in grado di garantire il trasferimento diretto e istantaneo di dati criptati dal dispositivo mobile al terminale POS. In altre parole, mediante la modalità NFC, è possibile trasferire in pochi secondi il denaro dal proprio smartphone al POS mobile del negoziante. Affinché avvenga correttamente il pagamento con il telefono, sia il terminale POS che lo smartphone dovranno essere abilitati alla modalità NFC.

Le altre attività

Lo smartphone può anche fare da allenatore sportivo o personal trainer per una persona.Con alcune applicazioni speciali si può usare il telefonino cellulare per programmare gli esercizi in palestra, ottenere consigli, contare le ripetute, contare i chilometri fatti di corsa o in bicicletta, condividere i risultati sportivi con altre persone, controllare la dieta e controllare il battito cardiaco.

La funzione fotocamera dello smartphone può funzionare da memoria per chi è smemorato, per ricordarsi le cose. Bisogna ricordarsi il parcheggio dove è stata lasciata la macchina? Facciamogli una foto. Si vuol ricordare il titolo di un libro visto in libreria? fotografiamo la copertina. Si vuol scansionare un foglio? Facciamo la foto del documento ed inviamola via email al computer. Si vuol memorizzare un numero di telefono trovato su un cartellone pubblicitario o per strada? click!

Inoltre la fotocamera è estremamente utile per creare prove e testimonianze, ad esempio per dire a qualcuno che si è rotta la macchina e non è una scusa per il ritardo o l’annullamento di un appuntamento oppure si può fotografare un pacco o la valigia rovinata dal trasporto oppure fotografare la macchina lasciata in un parcheggio privato a lunga sosta.