EGO International, sviluppi esteri per le PMI campane

La Campania è da sempre il motore trainante delle esportazioni complessive del Meridione d’Italia, un punto di forza della regione, evidenziato da più parti un eccellenza della zona, soprattutto per alcuni settori. La capacità di affrontare le difficoltà della crisi economica attraverso la strategia della vendita all’estero fa di questo territorio un esempio per il resto del Mezzogiorno. Si tratta di uno sbocco dalle grandi potenzialità di successo che se implementata con accortezza, può influire positivamente su indicatori economici come occupazione e reddito, e dunque sull’intero tessuto sociale e produttivo regionale. A crederlo sono sia le istituzioni ma anche gli operatori del settore dell’export, da sempre molto attenti agli sviluppo dell’economia internazionale come quelli di EGO International, società specializzata nell’affiancamento dei piccoli e medi imprenditori e nella consulenza specializzata per la vendita estera.

Anche le istituzioni si sono accorte della potenzialità del settore estero per la regione e tutta l’Italia, varando una serie di incentivi che possono dare una mano a quel l’imprenditoria più avveduta che si dimostri capace di avere una vision a lungo termine della propria attività.

Vanno letti in questa chiave, i crediti a fondo perduto messi a disposizione delle piccole imprese della Campania, come il progetto per l’internazionalizzazione delle PMI sovvenzionato dal Ministero dello Sviluppo Economico, che permette agli imprenditori interessati di partecipare a un programma di voucher per l’instradamento verso la vendita all’estero di prodotti campani.

Il percorso prevede l’affiancamento nel contesto lavorativo di un ‘Temporary Export Manager’ in azienda. Una figura altamente specializzata che potrà mettere a disposizione le sue competenze all’imprenditore, guidandolo nella pianificazione di una strategia di vendita all’estero efficace e proficua. EGO International ha da tempo indicato l’esportazione come un canale di vendita dalle grandi prospettive per le piccole imprese della Campania, sottolineando come le possibilità di successo siano elevate, ma allo stesso tempo facendo notare come sia necessaria un’adeguata formazione specifica.

Quello dei voucher per l’internazionalizzazione è certamente un’opportunità da guardare con interesse. Le più recenti statistiche indicano infatti come le possibilità di aumentare considerevolmente il proprio fatturato proponendo le migliori merci del territorio ai consumatori stranieri siano reali. Spiccano mercati come quello russo e statunitense, ma anche le nazioni del MEC, o quelle più remote nella vibrante Asia, negli ultimi anni emersa tra le nuove e più popolari frontiere del commercio globale. La scelta dei Paesi di destinazione per le merci del tessuto imprenditoriale della regione è vasta, e l’esperienza delle compagnie del settore come EGO International indica come questo permetta a diverse tipologie di PMI di cogliere la giusta occasione per sfruttare la propria competenza e la qualità che caratterizzano da sempre l’offerta campana.

L’internazionalizzazione offre diversi vantaggi alle realtà produttive più intraprendenti del nostro territorio, che devono comunque essere messe in grado di competere nel contesto globale, caratterizzato da logiche del tutto diverse dal classico mercato campano. La flessibilità, da parte dell’imprenditore, è dunque fondamentale per comporre un’offerta commerciale che possa soddisfare pienamente le necessità del consumatore straniero. EGOInternational sottolinea come siano molto importanti anche la fase di ricerca di clienti e buyer, la contrattazione, e l’organizzazione di una campagna di marketing che possa rivelarsi all’altezza del prodotto offerto.

Una serie di sfide che con i voucher MISE e i programmi di finanziamento appena varati e l’appoggio di società come EGO International le piccole imprese possono mirare a superare, grazie a una collaborazione completamente ad hoc tra PMI e consulente esterno. Il contesto produttivo regionale è infatti caratterizzato da una grande diversificazione dell’offerta, ed è per questo necessario che la strategia di internazionalizzazione sia  personalizzata in base agli obiettivi, le tempistiche e le risorse di cui l’impresa dispone.

Un sentiero che comunque ha le potenzialità di dare la giusta ‘marcia in più’ alle migliori PMI locali, caratterizzate da una grande capacità di produrre merci e servizi di altissima qualità, e dalla voglia di competere ad armi pari con realtà ben più grandi sullo scenario del commercio internazionale. Le risorse per un rilancio dell’economia campana sono certamente presenti. Sfruttare il boom della vendita all’estero è l’occasione giusta per ottenere aumenti di fatturato interessanti, accedere a nuovi mercati e ottenere tutti i vantaggi dell’esportazione del meglio del Made in Campania in tutti gli angoli più caldi e redditizi del mondo.