Elezioni 2020, bassa l’affluenza alle urne fino alle 23 di ieri, oggi si vota fino alle 15. In cabina il referendum supera le regionali

Una giornata particolare quella delle elezioni regionali 2020, domenica 20 settembre, per il rinnovo del Consiglio Regionale della Campania e per esprimere il proprio voto sul referendum costituzionale che propone un taglio dei parlamentari: alla Camera passerebbero da 630 a 400 mentre al Senato scenderebbero da 315 a 200.

Si è votato dalle 7.00 sino alle 23.00 della domenica e si voterà stamane dalle 7.00 fino alle 15.00.

Bassa però l’affluenza alle urne almeno fino alle 23.00 di ieri sera, si attestava al 40% su 740.572 elettori chiamati alle urne in provincia di Caserta.

Meglio i seggi in cui si è chiamati a rinnovare anche le preferenze comunali.

Sono 14, ricordiamo i comuni in cui si devono rieleggere sindaci e almeno 200 consiglieri: Arienzo, Casagiove, Macerata Campania,  Marcianise, Cesa, Cellole, Grazzanise, Roccamonfina, Castel Campagnano, Castello del Matese, San Nicola la Strada, Santa Maria a Vico, San Cipriano d’Aversa, Trentola Ducenta.

Attenzione puntata sui tre grandi comuni con oltre 15.000 abitanti in cui potrebbe esserci la possibilità di un ballottaggio: Marcianise, San Nicola la Strada e Trentola Ducenta.

A Marcianise si rinnova il primo cittadino ed i 24 consiglieri comunali. In lizza per la poltrona di Sindaco l’ex defenestrato Antonello Velardi, poi Alessandro Tartaglione, Dario Abbate, Gaetano Marchesiello, Anna Arecchia e Antonio Tartaglione.

San Nicola la Strada elegge sindaco e 16 consiglieri. Contro Vito Marotta primo cittadino uscente ci sono Tiziana De Chiara e Francesco Basile.

Anche Trentola Ducenta rinnova Sindaco e 16 consiglieri comunali. Si vota per scegliere tra Michele ApicellaMichele Ciocia ed Antonio Cantile.

E come in ogni tornata elettorale la provincia di Caserta non si è fatta mancare dei casi limite, a Casagiove si è presentata al voto una donna in quarantena. L’intero seggio è stato costretto alla chiusura per quasi due ore per consentire una sanificazione.

Grave anche l’episodio di Santa Maria Capua Vetere dove un uomo è stato sorpreso a fotografare il voto all’interno della cabina elettorale. L’elettore fraudolento è stato immediatamente denunciato.

Dai dati emersi dalle prime consultazioni pare che il voto per il referendum abbia superato quello per le regionali di almeno 2 punti. 29,12 % per il referendum e 29,12% per le regionali.

In generale grande attenzione per tutte le norme anticovid adottate nei seggi anche se la bassa affluenza al voto non può non imputarsi in qualche modo anche ai timori generali della popolazione e al senso di sfiducia indotto proprio dalla particolarità del tempo storico.

Per tutti i dati sull’affluenza ai seggi si può consultare il sito della prefettura di Caserta all’indirizzo:

http://www.prefettura.it/caserta/elezioni/Regionali_20_21_settembre_2020-9696304.htm

http://www.prefettura.it/caserta/elezioni/Amministrative_20_21_settembre_2020-9696306.htm