Elezioni Regionali, Annamaria Sadutto (PD) incontra gli elettori di Caserta e Santa Maria Capua Vetere

Annamaria Sadutto

“Aiutiamo la politica a risvegliarsi, avvicinando i cittadini ed azzerando le distanze così da coinvolgere davvero la gente nei processi decisionali e nelle scelte politiche del nostro territorio”.

Prosegue il tour elettorale nei comuni di Terra di Lavoro di Annamaria Sadutto, candidata casertana al Consiglio Regionale della Campania nella lista del Partito Democratico.

Nell’ambito dei tanti appuntamenti che da settimane la vedono impegnata a girare in lungo ed in largo la provincia di Caserta, con riunioni nei diversi comuni, Sadutto dedicherà parte del fine settimana alle città di Caserta e di Santa Maria Capua Vetere dove, tra domani e dopodomani, incontrerà gli elettori e le elettrici del posto.

Nel tardo pomeriggio di domani sabato, a partire dalle ore 19, sarà nella città capoluogo di provincia, presso il comitato elettorale di Piazza Matteotti n.55; dopodomani domenica, invece, di mattina dalle ore 9,30 alle ore 12,30, sarà alla fiera settimanale di Santa Maria Capua Vetere, in via Righi, mentre nel tardo pomeriggio, con inizio alle ore 19, sarà al comitato elettorale nella città del foro, situato al Corso Garibaldi n.12/13/25

“La forza dei piccoli passi, sostenuta da fiducia e determinazione, ci fa raggiungere importanti risultati. L’azione politica è quotidianità e non riguarda solo noi stessi. L’impegno politico non si conclude nello spazio di una campagna elettorale: con piccoli passi si può migliorare il bene comune. La politica non chiude il 21 settembre, ecco cosa intendo quando dico che c’è bisogno di un nuovo modo di dire Pd: stare tra i cittadini, incontrarli, ascoltare le loro esigenze, raccogliere le loro istanze e farsene portavoce a livello partitico e, poi, nelle competenti istituzioni dove la voce della gente deve arrivare forte e chiara. Sto riscontrando grande entusiasmo e voglia di partecipazione nei vari incontri che, da settimane, sto tenendo nei 104 comuni di Terra di Lavoro e credo che sia la volta buona per una vera svolta nel modo di fare e di intendere la politica”, conclude Sadutto.