Elezioni regionali Pianeta Sindacale Carabinieri

Elezioni regionali Pianeta Sindacale Carabinieri
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Nella mattinata odierna, a Castellammare di Stabia (NA), si è tenuto il primo Congresso Regionale dell’associazione sindacale Carabinieri PSC ASSIEME, nel corso del quale sono stati eletti il Segretario Generale Regionale Guido DIOMAIUTI e il Segretario Generale Regionale vicario Aldo AZZARA, assieme a tutti gli altri dirigenti che guideranno PSC CAMPANIA per i prossimi quattro anni.

“Pianeta Sindacale Carabinieri Campania si pone come punto di riferimento per tutti i Carabinieri della Campania per un’azione volta a migliorare le condizioni di lavoro dei Carabinieri e permettere loro di offrire un servizio sempre migliore a vantaggio di questa bellissima comunità”.

glp-auto-336x280
lisandro

Queste le parole del neo segretario Diomaiuti, che ha voluto ringraziare le centinaia di Carabinieri che hanno dato fiducia a questa dirigenza sindacale composta da donne e uomini appassionati e preparati che lavoreranno instancabilmente per il bene di tutti i Carabinieri.

Sono intervenuti anche il comandante della regione forestale Carabinieri, gen. Ciro Lungo, e il comandante del gruppo di Torre Annunziata. In particolare, il gen. Lungo, nel salutare i congressisti, ha ricordato come l’approccio democratico aperto dal basso dell’associazione a carattere sindacale PSC rappresenti la garanzia che il percorso che debbono compiere le
associazioni e l’amministrazione possa portare a risultati estremamente positivi, proprio in virtù della democraticità delle cariche elette.

Presente anche il Segretario Generale Nazionale di PSC, Vincenzo Romeo, che ha ricordato come la giornata di oggi segni un grande momento di democrazia e trasparenza nel percorso sindacale attuato dai Carabinieri.

“In soli due anni abbiamo iniziato un percorso che ci ha portato all’attenzione nazionale e ci ha permesso di far sentire la voce del singolo Carabiniere in ogni contesto”.

“Ci attendono sfide importanti”, ha concluso Romeo, “tra le quali la risoluzione della carenza organica e il rinnovo del quadro contrattuale in atto, e auspichiamo un confronto franco, aperto e costruttivo con il Governo per permettere a tutti i Carabinieri di operare al meglio delle loro possibilità”.