Emanuele Reali. Già libero uno dei quattro ladri che hanno innescato la morte del carabiniere

Caserta – Cristian Pengue, è già fuori dal carcere. Trattasi di uno dei quattro malviventi coinvolti nel tentato furto in appartamento a Parco La Selva lo scorso martedì, il cui inseguimento ha innescato la morte del carabiniere Emanuele Reali.

Per Pengue, incensurato, 22 anni, il giudice ha disposto l’ordine di dimora a casa.Per gli altri due componenti della banda sono stati disposti gli arresti domiciliari mentre il quarto bandito non è stato ancora identificato. I tre sono stati accusati di furto pluriaggravato e resistenza alle forze dell’ordine e torneranno in udienza a dicembre.
Nel colpo il giovane Pengue aveva il ruolo di “palo”.

La famiglia del carabiniere rimasto vittima ha reagito con grande dolore alla notizia della scarcerazione.