Emergenza cinghiali, Coldiretti Campania chiede l’adozione di un piano di contenimento

Emergenza cinghiali
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

L’emergenza dei cinghiali continua a rappresentare un problema serio. Gli agricoltori campani ne parlano con grande preoccupazione, specialmente quando vedono i loro campi distrutti e la loro sicurezza messa a rischio da incontri ravvicinati.

Non si parla abbastanza dei cinghiali. Non dobbiamo aspettare che ci siano nuove immagini di campi devastati, raccolti abbattuti e incidenti stradali pericolosi, persino mortali, per capire che l’emergenza è ancora ben presente. È arrivato il momento di richiedere una legge regionale che affronti definitivamente questa questione“, spiega Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania.

glp-auto-336x280
lisandro

In Campania si stima la presenza di 58mila cinghiali e se si considerano anche gli altri dati delle regioni, il numero supera i due milioni di individui. Questa invasione rappresenta un pericolo per i cittadini e una tragedia dal punto di vista economico.

È ora di porre fine all’inerzia e adottare un piano di contenimento in tutte le regioni italiane. Solo così potremo offrire una risposta concreta agli agricoltori e ai cittadini. Coldiretti è pronta a fare la sua parte e a far sentire la sua voce finché non verranno garantiti i diritti degli agricoltori, degli allevatori, dei cittadini e dei consumatori“, conclude Loffreda.