Ennesima auto sfasciata in via San Leucio. La famigerata strada “gruviera” fa un’altra vittima

Caserta (San Leucio) – Siamo stufi di riportare l’ultimo di una lunga serie di incidenti verificatosi lungo via San Leucio, la strada che da Casagiove conduce a San Leucio, l’ameno Borgo settecentesco frazione di Caserta.

Questa sera, verso le 19, un’auto Alfa Romeo è “incappata” in una delle numerose buche-voragini che adornano da molti mesi la strada che dall’uscita della variante Anas porta al Borgo del Belvedere. Da quello che si vede sembra che l’auto di grossa cilindrata abbia subito un serio danno alle sospensioni.

Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia Municipale per dirigere il traffico, poiché la vettura è rimasta ferma sulla carreggiata per oltre un’ora e mezza, fino all’arrivo del carro attrezzi che l’ha rimossa. Inutile dire che sul tratto di strada si sono verificate lunghe code, perché i vigili urbani avevano temporaneamente attivato il senso unico alternato.

Non si riesce a capire per quale motivo in un paese civile si sia costretti a subire una tale ingiustizia. La domanda la giriamo all’Amministrazione Comunale di Caserta: come mai non si provvede a rifare il manto stradale di questa strada? Cosa stiamo aspettando? E se i tempi si prevedono ancora lunghi, perché non si procede provvisoriamente a tappare almeno le buche più grandi?