A Caserta è boom di estetiste e parrucchieri abusivi a domicilio, la denuncia di Confartigianato

La cura estetica del nostro corpo ai tempi del covid-19 è diventata un problema per molte donne e uomini. Persone che prima dello scoppio dell’epidemia si recavano presso i saloni di paruccheria ed i centri estetici per soddisfare le proprie smanie di bellezza e che in questo periodo non possono farne proprio a meno stanno mettendo in pericolo non solo la propria incolumità ma anche quella di chi sta vicino.

Infatti si registra un notevole aumento di personale non qualificato che opera a domicilio per accontentare le loro esigenze.  La Confartigianato Caserta,  a tutela dell’ intera categoria e dei cittadini tutti, ribadisce che tale attività è stata sospesa in rispetto al dpcm dell’11 marzo u.s.

Invitiamo pertanto, a fare molta attenzione a coloro che si offrono, in deroga alle norme attuali, di prestare servizi presso le proprie attività e/o presso le abitazioni dei clienti, il Presidente della categoria Vincenzo Frasca invita tutte le forze dell’ordine affinchè, possano aggiungere al lodevole e generoso apporto che in questo momento stanno dando all’intera cittadinanza, anche un’attenta attività di controllo per arginare il fenomeno  delinquenziale dell’abusivismo.