Evasione fiscale, la Finanza sequestra 730mila euro di beni a commerciante del casertano

La Procura della Repubblica ha disposto l’esecuzione, da parte del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Caserta, di un decreto di sequestro preventivo di beni per circa 730 mila euro emesso dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – su richiesta della locale Procura – avente per oggetto disponibilità finanziarie della “Fenice s.r.l.”, esercente l’attività di “commercio al dettaglio di mobili per la casa”, già con sede in provincia di Caserta, nonché il patrimonio personale del suo amministratore prò-tempore (CANTONE Arcangelo cl. 1943).

L’adozione della misura cautelare è intervenuta a seguito dell’esecuzione di indagini che hanno consentito di accertare che la società aveva omesso il prescritto versamento dell’lVA, per l’anno di imposta 2016, per ca. 730 mila euro, determinando un’ingente evasione fiscale.

Loading...