Ex Cenobio di Sant’Agostino: il Comune di Caserta approva il progetto definitivo di recupero della struttura

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Ex cenobio di Sant’Agostino, la Giunta del Comune di Caserta ha approvato il definitivo di recupero e valorizzazione della struttura: Gli interventi relativi al primo lotto della struttura saranno realizzati con fondi POR Campania 2014-2020, con riferimento all’Asse 10 P.I.C.S. (Programma Integrato Città Sostenibile) Caserta, che ammontano a oltre 2,4 milioni di euro.

Il primo lotto prevede il completamento degli interventi al piano terra e al primo piano, con un’opera di riqualificazione dell’intera struttura e del Cenobio. Al piano terra verrà ripristinato il vecchio accesso al Cenobio, con la realizzazione di un front office che avrà la funzione di biglietteria, dei locali di controllo per la sicurezza e di un bookshop. Attraverso la biglietteria si potrà accedere agli spettacoli che si terranno nel Chiostro. Una parte della struttura, infatti, sarà destinata ad ospitare eventi culturali di qualità, in particolare di musica classica. Al primo piano è prevista un’attività complessiva di recupero e riqualificazione, con l’abbattimento delle barriere architettoniche.

glp-auto-336x280
lisandro

Nel frattempo, i progettisti sono già al lavoro sugli interventi riguardanti il secondo lotto del Complesso di Sant’Agostino. In questo caso il Comune di Caserta è riuscito a ottenere una somma di circa 5,4 milioni di euro nell’ambito dei fondi PNRR. Al secondo piano gli interventi previsti mirano alla realizzazione di una galleria d’arte, dove poter esporre quadri, statue e altre opere, al fine di valorizzare il Museo di Arte Contemporanea (MAC).