Ex generale casertano della Guardia di Finanza condannato a pagare un milione di euro: a deciderlo la Corte dei Conti

Caserta – L’ex generale della Guardia di Finanza di Caserta Emilio Spaziante sarà costretto a versare alle stesse Fiamme Gialle una somma vicina al milione di euro per il danno di immagine arrecato a causa del suo coinvolgimento nell’inchiesta sul Mose di Venezia. A decidere per il maxi “risarcimento” è stata la Corte dei Conti della Lombardia: il 66enne casertano, che ha ricoperto incarichi di spicco nella Guardia di Finanza, dopo il caso Mose patteggiò e fu condannato a 4 anni per concorso in corruzione.

La richiesta del pagamento esoso relativo ai danni di immagine è stata avanzata dalla Procura regionale lombarda e accolta dai giudici della Corte dei Conti, che hanno inoltre confermato il sequestro fino ad un milione di euro convertendolo in pignoramento.