Ex Onmi, oggi il presidio. “Un Patto di Collaborazione a condizioni irricevibili”

Tre giorni fa, la Giunta del Comune di Caserta ha approvato il “Patto di collaborazione complesso” che assegna ad una vasta rete di 30 associazioni, coordinata dal Centro Sociale Ex Canapificio, la gestione dell’Ex Onmi di viale Beneduce.

Resta però un’ombra che gli attivisti chiedono venga chiarita:

“Abbiamo ricevuto una versione del Patto che lascia la disponibilità del parcheggio al Comune e soprattutto impone a tutte e 31 le associazioni di “concordare” e chiedere l’autorizzazione delle proprie attività al Comune ogni 6 mesi!

Questa condizione va ben oltre la legittima richiesta di comunicare al Comune come le associazioni stiamo valorizzando l’immobile. Occorrere”relazionare”, insomma, ma non “concordare” e “autorizzare” ogni 6 mesi le singole attività”.

 

“Le associazioni devono essere libere di organizzare le iniziative che ritengono utili per la cittadinanza e che rientrano nella cornice generale indicata nel Patto: come è stato per tutti i Patti di collaborazione stipulati finora, anche quelli per gli immobili.

Chiediamo che questi due punti vengano rimossi e che il Patto venga modificato, siamo fiduciosi che ciò accada, affinché il presidio di domani sia l’occasione per sancire un passo in avanti importantissimo per l’intera città.

In caso contrario, non potremmo che iniziare lo sciopero della fame, che Vincenzo, Virginia ed Abraham hanno annunciato nelle scorse settimane”.

Oggi alle 17 presidio fuori l’Ex Onmi!