Eyre, agenzia di Caserta, lancia la campagna “Come tu ti vuoi”: un inno all’inclusività e all’accettazione

“Il compito principale nella vita di ognuno di noi dovrebbe essere dare alla luce se stessi. Capisco che troppo spesso è un percorso tutt’altro che scontato perché vedersi per come ci si vuole realmente non sempre viene naturale. Siamo abituati a notare le nostre imperfezioni e non le nostre risorse. Ed è sbagliato, perché dovremmo guardarci per come siamo realmente ed amarci per questo. Ecco il perché di Come tu ti vuoi”.

A parlare è Claudia Sgrigno, ideatrice, insieme a Francesca Caruso, già co-founder di Ratiostudio.it agenzia di comunicazione con sede a Caserta e Milano, della campagna “Come tu ti vuoi”.

Claudia, attraverso le attività del suo centro Eyre con sede ad Aversa, ha lanciato quest’inno all’amore per sé stessi tappezzando l’intera provincia di 6×3 e manifesti che immortalano donne ritratte per come si vogliono.

“Quando ci guardiamo con gli occhi del passato – ha continuato Claudia – ciò che eravamo, o con lo sguardo del futuro, ciò che vorremmo diventare, o con gli occhi degli altri, ciò che vorrebbero fossimo, partiamo con uno svantaggio che ci lascia intrappolati in una vita non del tutto nostra. Trasformiamo le cicatrici in un’opera d’arte, impariamo a vedere ciò che è immensamente vivo”.

Tra le modelle anche Nadia, che ha avuto il coraggio di mostrarsi con il suo dispositivo microinfusore insulinico per il diabete, stessa cosa per Stella, Aurora, Ilaria modella curvy che ha dimostrato che ci si può sentire benissimo anche con una taglia 48, Maria anche lei indossatrice ed ex modella. Storie di donne che hanno scelto di mettersi in mostra per quello che sono.

Oltre alla campagna offline, Eyre ha lanciato un contest per invogliare tutte le ragazze a mostrarsi sui social per come si vogliono e non per come le vorrebbero gli altri.

#Cometutivuoi, molto di più di una semplice campagna!