Felsa Cisl Caserta, buone notizie per gli LSU: dodici nuove assunzioni in due comuni della Provincia

Felsa Cisl Caserta, buone notizie per gli LSU

Quattro al Comune di Marcianise e otto al Comune di Santa Maria Capua Vetere

Arriva in questi giorni una notizia controcorrente dal mondo del lavoro della nostra provincia, che fa ben sperare per la ripresa anche della pubblica amministrazione, in un periodo così difficile come questo del post lockdown: questa settimana i vertici della Fels Cisl Caserta, accompagnati dalla Cisl Fp sono stati convocati dal commissario straordinario del Comune di Marcianise, Michele Lastella per la conclusione dell’iter di assunzione di 4 LSU assunti proprio negli ultimi giorni.

Presenti il coordinatore territoriale per la provincia di Caserta della Felsa Cisl Campania, Angelo Iodice Magliacano, accompagnato dal Segretario Generale Cisl Fp Caserta Franco Della Rocca, tre rappresentanti dei lavoratori ed un rappresentante sindacale aziendale della Cisl Fp al comune.

“Siamo davvero molto soddisfatti – ci spiega il Coordinatore Magliacano –  grazie anche ad una disponibilità importante del Commissario, abbiamo concordato una variazione all’interno del fabbisogno del personale  per l’assunzione di ulteriori 6 LSU che avverrà nei prossimi mesi, questa procedura ha richiesto una apposita delibera per modificare il fabbisogno ed aumentarne l’importo.

Per meglio capirci, per assumere gli Lsu rimasti sul territorio nazionale ci sono al momento due procedure: una è il vecchio iter, attraverso l’incentivazione della regione Campania, per tre anni e senza deroghe in base ai parametri che oggi la legge impone, vale a dire attraverso il piano di fabbisogno.

La seconda è una manifestazione d’interesse emanata dal Governo per ricevere un sostegno nazionale e che serve a sua volta ad ottenere una cosiddetta incentivazione a regime, vale a dire un supporto finanziario fino alla fine del mandato lavorativo.

Il Comune di Marcianise per esempio ha aderito alla manifestazione di interesse che scadeva il 30 aprile ed è stata prorogata poi al 30 giugno, proprio per l’assunzione dei prossimi 6 Lsu.

Intanto noi, come Cisl stiamo lavorando sul territorio, anche con il comune di Aversa, con Santa Maria Capua Vetere, e proprio il comune di SMC ha seguito lo stesso iter di Marcianise: 4 assunzioni nelle settimane scorse e in questi giorni altre otto assunzioni concordate con la Cisl nella prima settimana di agosto.

Siamo certi che molti altri comuni si adegueranno pian piano. Si capisce bene che grazie a questa seconda procedura, con questo tipo di incentivazione che accompagna il lavoratore fino alla scadenza di contratto, ci sarebbe la possibilità di assumere tutti gli Lsu sul territorio provinciale e parliamo di circa 1000 unità”.