Ferrari Cavalcade 2019 di passaggio a Caserta. 115 rosse rare ed esclusive davanti alla Reggia

Ferrari Cavalcade 2019. Una Ferrari 488 Pista esposta davanti alla Reggia di Caserta. Foto di Achille Cortellessa

Questa mattina, così come previsto, la carovana dell’evento Ferrari Cavalcade Capri 2019 ha fatto tappa a Caserta. Le vetture, quasi tutte rosse, erano ben 115 e provenienti da tutto il mondo, come si evinceva dalle targhe estere. La Ferrari Cavalcade è un tour organizzato dalla stessa Ferrari e riservato ai migliori clienti di Maranello. Tra questi figurano collezionisti, industriali, miliardari e vip.

Le supercar sono rimaste in esposizione nella tarda mattinata davanti all’ingresso della Reggia di Caserta dopo aver sfilato su corso Trieste. Uno spettacolo apprezzato non soltanto dagli appassionati ma da tutti i cittadini. Numerosi gli spettatori, moltissimi bambini, accorsi ad ammirare le Ferrari nonostante l’evento si sia tenuto la mattina di un giorno feriale e con il sole a picco.

Per la gioia dei più fini intenditori, molte delle Ferrari intervenute erano modelli davvero rari ed esclusivi, costruiti in seria limitata: non solo innumerevoli F12 e 488 in tutte le versioni ma spiccavano più di una F12Tdf, La Ferrari, addirittura due J50, modello costruito in soli 10 esemplari nel 2016 per festeggiare i 50 anni di presenza sul mercato giapponese e riservata, appunto, al mercato nipponico. Macchine preziosissime che è davvero raro poter ammirare.

I proprietari delle vetture sono stati molto generosi con gli spettatori concedendo fotografie, selfie e facendo anche gustare il rombo dei motori. Gli organizzatori hanno tenuto il massimo riserbo fino all’ultimo momento in merito all’esatto itinerario, precauzione minima questa, considerando il valore del parco auto presente. Particolarmente spettacolare ed apprezzato dal pubblico il momento della “partenza”, quando le  vetture sono ripartite singolarmente in direzione di Napoli rombando e sgommando.

Purtroppo la carovana della Cavalcade a Caserta era soltanto di passaggio. Lo spettacolo è stato intenso ma è durato davvero poco, infatti le prime macchine sono arrivate davanti alla Reggia intorno alle ore 11 del mattino ed alle 12 la maggior parte degli equipaggi era già ripartito nonostante sul roadbook ufficiale fosse previsto l’arrivo a Napoli soltanto per le ore 16:00. Alcuni equipaggi si sono fermati per non più di un quarto d’ora.

Forse la città di Caserta poteva accogliere meglio un evento di questa caratura, forse si potevano aprire i cancelli di Palazzo Reale almeno in questa occasione per realizzare un esposizione più degna. Forse i facoltosi proprietari delle Ferrari avrebbero sostato più tempo e più volentieri se avessero trovato un’accoglienza più organizzata e qualche struttura ricettiva in più. Ricordiamo che la Cavalcade è un evento internazionale organizzato direttamente da Ferrari e che passa nei luoghi più belli del mondo. Forse Caserta oggi ha perso un’altra occasione.

Loading...