Festa nazionale dell’albero, dibattito con don Maurizio Patriciello al Dipartimento di Scienze Politiche della Vanvitelli

SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Sviluppo sostenibile e diritti delle generazioni al centro della tavola rotonda promossa in collaborazione con Fare Ambiente, al termine gli studenti universitari pianteranno un albero nei giardini di viale Ellittico, a Caserta.

Sarà celebrata anche dal dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” la Giornata nazionale degli Alberi che ricorre lunedì 21 novembre, ed istituita come ricorrenza nazionale con una legge della Repubblica entrata in vigore dal febbraio 2013.

I corsi di laurea in Scienze Politiche e Scienze del Turismo ed il master in Turismo sostenibile e comunicazione della bellezza, in collaborazione con l’associazione nazionale Fare Ambiente, promuovono un dibattito sul tema de “L’ambiente come valore etico tra sviluppo sostenibile e diritti delle generazioni future”, in programma a partire dalle ore 11 nell’aula 3 “G. Liccardo” del polo universitario di viale Ellittico, a Caserta.

I lavori seminariali, coordinati dal docente Vincenzo Pepe, saranno aperti dai saluti del direttore del dipartimento di Scienze Politiche, Francesco Eriberto d’Ippolito, ed introdotti dal docente di Diritto dell’Antropocene e della Transizione Climatica Domenico Amirante, coordinatore del dottorato in Diritto Comparato e Processi di Integrazione; seguiranno gli interventi del tenente colonnello del gruppo Carabinieri Forestale NIPAAF di Caserta, Marilena Scudieri, e del testimone di legalità ambientale e prete impegnato nella lotta alla Terra dei Fuochi, don Maurizio Patriciello.

Saranno presenti i Rappresentanti degli studenti che, nell’occasione, pianteranno un albero nel giardino del dipartimento.

“La piantumazione di alberi costituisce il sistema di filtraggio di anidride carbonica più elevato possibile. Per questo motivo, riprendendo le parole della poetessa Lucy Larcom, ‘Chi pianta un albero, pianta una speranza’, comprendiamo bene come tale affermazione risulti sempre più attuale, soprattutto alla luce dei cambiamenti climatici e degli eventi naturali in atto.

Partendo da tale consapevolezza, domani ci confronteremo con don Maurizio Patriciello che da sempre è impegnato sul campo nella difesa dell’ambiente e nella lotta a chi inquina e deturpa il nostro territorio”, spiega il docente di Diritto dell’Ambiente e dell’Energia Italiano e Comparato Vincenzo Pepe, già presidente nazionale di Fare Ambiente.