Festa a sorpresa alla Casa del Sorriso, si festeggia la sigla del Protocollo in diretta facebook su Radio Caserta Nuova

L’associazione L’angelo degli Ultimi ha ormai ufficialmente firmato la sigla del Protocollo che determina la gestione della Casa del Sorriso di Don Giorgio Quici per tre mesi, in favore dei senza fissa dimora del territorio e noi stessi ne abbiamo dato notizia da queste pagine online.

Ufficialità a parte, la cosa non è passata inosservata nemmeno agli stessi clochards da tempo assistiti dall’associazione e dalla struttura, alcuni di loro, come ormai sappiamo, inseriti in un valido programma di recupero e reintegrazione comunitaria, tanto da passare da senza tetto a collaboratori volontari del progetto, hanno voluto sottolineare e celebrare questo momento con una festa a sorpresa.

Mercoledi 28 agosto, Maurizio Gentile e Giuseppe Cecere hanno preparato, anche per onorare l’impegno e l’abnegazione della presidente Antonietta D’Albenzio, una vera e propria festa a sorpresa, con tanto di petali rossi e candele, torta e dj, con la collaborazione dell’amico Gregorio Grillo, ormai volontario dell’associazione, ma stimato animatore di serate musicali, il tutto in diretta facebook su Radio Caserta Nuova.

Un momento particolarmente emozionate la consegna del fiori con la targa ufficiale della struttura.

“Sapevo che i miei ragazzi desideravano farmi riposare un po’ – ha commentato Antonietta D’Albenzio – ma mai mi sarei aspettata tanto, una cena completa dall’aperitivo al dolce, con tanto di intrattenimento e tutto pagato con i soldi che i ragazzi stanno guadagnando con il loro lavoro seppur provvisorio. In particolare Maurizio e Peppe sono dei collaboratori eccezionali, e grazie a loro posso vedere come il programma di recupero sia essenziale qui dentro”.

Per settembre l’associazione sta preparando un’altra giornata al mare, per chiudere la stagione, mentre continua la raccolta alimentare, di farmaci, capi di abbigliamento, soprattutto uomo, e prodotti per l’igiene personale e per la casa. Tutti sono invitati a dare un contributo, la struttura intatti è donata in autogestione dal Comune di Caserta, ed è interamente a carico anche finanziariamente, dell’associazione, per cui ogni aiuto sarà il benvenuto.