Figli adottivi e legge sull’accesso alle origini, a Le Iene la professoressa casertana Anna Arecchia

Marcianise (Caserta) – E’ stato trasmesso nella puntata di mercoledì l’atteso servizio del programma “Le Iene” sul diritto alla conoscenza delle origini biologiche. Una battaglia che tantissimi figli adottivi italiani, non riconosciuti dai genitori naturali, combattono da anni per vedere garantito il diritto di poter incontrare, o almeno sapere chi siano, il proprio padre e la propria madre “reali”.

Questa possibilità è ad oggi negata dallo Stato italiano: una legge infatti privilegia il diritto alla privacy della madre biologica e non quello dei figli di risalire alle proprie origini, anche quando questa esigenza non sia legata ad un desiderio personale ma ad urgenti motivi di salute: è il caso della prof. Anna Arecchia, una delle intervistate, che, dopo aver cercato per anni di incontrare i suoi genitori, è stata colpita da una forma di tumore del sangue e necessitava di un trapianto di midollo da un consanguineo. Non ha potuto beneficiare di questo trattamento perché un Tribunale, in osservanza della legge stessa, le ha negato l’autorizzazione. Per fortuna poi la donna ha cominciato a reagire alle terapie ed è stata meglio. Della storia della signora Anna, docente al liceo Quercia ed ex assessore al Comune di Marcianise, ci siamo occupati circa due mesi fa, raccontando la sua storia in un articolo.

Le persone accomunate dall’esigenza di conoscere le proprie radici si sono riunite in un comitato e sono riuscite a far sì che la Camera approvasse un disegno di legge sul tema del “diritto di accesso alle origini” che permette ai figli di chiedere informazioni sui propri genitori naturali una volta compiuta la maggiore età. In un prossimo futuro, grazie anche all’intervento de “Le Iene”, il ddl potrebbe diventare legge a tutti gli effetti, risolvendo definitivamente il problema.

Questo il commento della prof. Arecchia su Facebook poco dopo la puntata di mercoledì sera: “Grazie. La nostra battaglia continuerà appena si formerà il nuovo Governo. La nuova proposta di legge è già pronta e stavolta non permetteremo a nessuno di ignorarci”.

Qui il servizio delle Iene Cristiano Pasca e Francesca Carrarini intitolato “Vivere senza sapere chi ti ha messo al mondo”.