Fondi Pnrr: accordo tra comune e sindacati per monitorare l’attuazione del piano e la spesa

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Un accordo che si pone l’obiettivo di monitorare l’attuazione del PNRR, con particolare attenzione rivolta alla spesa dei fondi e alla creazione di nuovi posti di lavoro all’interno della pubblica amministrazione, al fine di garantire la realizzazione dei progetti.

L’intesa è stata annunciata il 7 dicembre, l’incontro tenutosi presso la Sala Giunta del Comune di Caserta, tra il Sindaco Carlo Marino e i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, Sonia Oliviero, Giovanni Letizia e Pietro Pettrone. Presente anche l’Assessore alle Finanze e al PNRR, Gerardina Martino.

glp-auto-336x280
lisandro

Questo accordo sarà in linea con quanto realizzato la scorsa settimana a Napoli tra l’Anci Campania e le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil. Si creerà una vera e propria cabina di regia nella quale i Comuni e i sindacati si consulteranno regolarmente nei territori della
provincia di Caserta per fare il punto sull’andamento dei lavori e verificare che nelle amministrazioni venga effettivamente attuato il piano di assunzioni straordinarie previsto dal PNRR e necessario ai Comuni per realizzare le opere loro assegnate.

L’idea, infatti, è quella di creare dei singoli accordi tra i sindacati e i Comuni della provincia, con il Capoluogo che deve svolgere un ruolo di coordinamento nel monitoraggio delle attività connesse all’attuazione del PNRR.

Il Sindaco Marino ha illustrato ai segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil tutti i progetti che il Comune ha messo in campo a seguito dei finanziamenti che è riuscito a ottenere nell’ambito del PNRR. “Il PNRR – ha spiegato Marino – è una straordinaria opportunità di
sviluppo e grazie a questi fondi cambieremo volto alla città.

C’è bisogno di una strategia unica, di condivisione tra istituzioni, dal momento che è necessaria una programmazione generale legata allo sviluppo. Il PNRR assume un’efficacia ancora maggiore se messo a sistema con altri finanziamenti, europei e regionali.

Questo tavolo con i sindacati assume una valenza molto importante perché ci consente di discutere di tutti i temi oggetto degli interventi del PNRR, quali scuola, trasporto pubblico locale, ambiente, politiche sociali e rigenerazione urbana”.

Per i sindacati, naturalmente, l’accordo è anche l’occasione per porre l’attenzione sui temi dell’occupazione e sulla creazione di nuovi posti di lavoro, soprattutto per i più giovani: “È necessaria una regia unica tra Comuni e sindacati – ha dichiarato la segretaria provinciale della Cgil, Sonia Oliviero – anche per raccontare una Caserta diversa, un territorio ricco di potenzialità, che deve puntare, anche grazie all’attuazione del PNRR, al rilancio di comparti fondamentali.

Questa sinergia deve riguardare diverse aree tematiche, in modo da coinvolgere direttamente le specifiche federazioni all’interno di ogni sigla sindacale”.

“Vogliamo cercare di costruire questo percorso – ha aggiunto Giovanni Letizia, segretario provinciale della Cisl – in tutti i 104 Comuni della provincia di Caserta, così da valorizzare ogni parte del territorio e di individuare tutte le opportunità di sviluppo legate a questo
grande piano, che rappresenta una sfida che dobbiamo vincere a tutti i costi.

Su ogni tema è fondamentale il confronto tra istituzioni che, purtroppo, spesso è mancato, precludendo a questa provincia la possibilità di crescere. Ora c’è una grande occasione e solo se lavoriamo tutti insieme potremo riuscire a coglierla”.

“Intendiamo partire dal PNRR – ha detto il segretario provinciale della Uil, Pietro Pettrone – per poi approfondire tante altre questioni. Ad esempio, questa intesa sarà preziosa per avere un quadro chiaro sulle difficoltà che devono affrontare i Comuni per l’attuazione dei
progetti. In questo senso, è fondamentale che le amministrazioni locali abbiano la possibilità di assumere personale altamente qualificato non solo per un periodo limitato, ma con contratti a tempo indeterminato”.