Forte scossa di terremoto in Molise, avvertita distintamente anche in provincia di Caserta

Stanotte, alle ore 23:48, una scossa di terremoto di magnitudo 4.6 è stata registrata a circa 6 km da Montecilfone,  in Molise, ma è stata avvertita da molte regioni meridionali, soprattutto ai piani alti degli edifici.  Al momento non si registrano danni a persone o cose. La profondità dell’epicentro è stata rilevata a 19,3 km.

Nelle due ore successive i sismografi hanno registrato almeno altre tre scosse ma di magnitudo inferiore rispetto alla prima. Varie segnalazioni sono giunte, anche via social network, da Caserta, Aversa, Maddaloni, Capua, San Nicola La Strada.

La scossa è stata avvertita anche a Napoli, in diversi comuni della provincia partenopea. Segnalazioni sono state effettuate soprattutto da persone che si trovavano ai piani alti delle abitazioni. Molti su Facebook hanno raccontato di aver sentito nitidamente la scossa.

La seconda scossa è stata avvertita circa 15 minuti dopo la prima ma di magnitudo 2.3 e ad una profondità di 5 km. A quell’ora già parecchia gente si era riversata in strada, spaventata dal primo movimento tellurico.

Al momento non risultano danni né a persone, né a cose: lo rende la Protezione Civile sottolineando che le verifiche sono ancora in corso. I vigili del fuoco confermano l’assenza di danni, solo tanta paura e molte chiamate, ma nessuna richiesta di intervento: dopo la scossa a Montecilfone, al Comando sono pervenute, al momento, solo richieste di informazioni da parte della popolazione. Sono comunque in corso – si apprende dall’account Twitter dei Vigili del Fuoco – ricognizioni sul territorio.

A Montecilfone, da una prima ricognizione, sono stati riscontrati lievi danni ad alcuni cornicioni. Ci sono dei danni: per ora non sembrano gravi ma l’oscurita’ non ci permette di controllare in maniera approfondita. Domani faremo un sopralluogo piu’ accurato“, ha dichiarato all’ANSA il sindaco Franco Pallotta, precisando di avere contattato l’Enel per il ripristino dell’elettricità, che manca in circa la meta’ del paese.