“Fragili Esistenze”, dall’11 marzo il nuovo libro di Fabio Salvatore Pascale

“Fragili esistenze” è il titolo del quinto libro pubblicato da Fabio Salvatore Pascale in uscita dal giorno 11 marzo, ma è anche il suo esordio come autore di racconti.
Il libro raccoglie tre racconti: “I coccodrilli volanti”, “L’aquilone ritornò a volare” (che è il seguito del primo) e “La scelta”.

Si tratta di storie che hanno per protagonista la nostra società multietnica e multiculturale; il titolo fa riferimento alla fragilità che è propria dell’essere umano e che a volte viene associata alla debolezza, che però è tutt’altro rispetto all’esser “fragile”; la fragilità in latino ha la stessa radice del verbo frangersi, rompersi, nel libro la fragilità contraddistingue alcuni personaggi che proprio mentre sono sul punto di “rompersi” trovano la forza di reagire per cambiare il proprio destino, per rimanere saldi e ancorati a se stessi. Il libro è edito dalla casa editrice Writers Editor.

Fabio Salvatore Pascale nasce a Napoli il 28 maggio 1983, originario della provincia di Caserta, vive oggi a Padula (SA). Laureatosi in giurisprudenza nel 2005, da sempre coltiva la sua innata passione per la poesia partecipando a numerosi concorsi letterari tra cui: il premio “Pegaso”, il premio “Giovanni Paolo II” edizione 2008, il premio “Marco Pozza 2014”, il premio “Unica Milano 2013”, menzione d’onore al premio letterario Internazionale di Montefiore, premio speciale della giuria per la sezione Femminicidio nel Concorso Premio “Madonna dell’Arco”, menzione d’onore al concorso internazionale di poesia e letteratura “La biglia verde I edizione 2015”.

Risulta tra i finalisti del premio Medusa Aurea 2016. Ha partecipato come relatore per una tavola rotonda organizzata dall’UCAI di Firenze dal titolo “Educare è un’arte”.