Frammenti di storia casagiovese: il saggio storico scritto in onore della città di Casagiove

Frammenti di storia casagiovese, il saggio storico scritto in onore della città di Casagiove

Per poter scrivere e raccontare delle orme degli illustri personaggi che hanno fatto una città, bisogna prima conoscere essa stessa e apprezzarne le ricchezze artistiche e culturali che rendono fiera l’identità popolare. E’ proprio su un’accurata ricerca e interessante riformulazione che è incentrato il saggio storico Frammenti di storia casagiovese (acquistabile sul sito lulu.com), con cui Antonio Casertano, cittadino di Casagiove, traccia a noi lettori un resoconto sulle radici dell’omonima città, propagate ormai da secoli.

La città, nata come Casanova per poi assumere il nome odierno, in quanto molti membri del Consiglio comunale ritenevano che qui ci fosse stato un tempio dedicato a Giove, viene omaggiata in queste pagine saggistiche da un punto di vista politico e amministrativo, ma non solo.

E’ presente un’esaustiva raccolta di notizie relative al canonico Domenico Mingione e le Autorità Ecclesiastiche che hanno contribuito a rendere viva Casagiove e a promuoverne la notorietà e il benessere dei suoi abitanti.

Importante elemento su cui poggia la narrazione è la fede che accomuna gli abitanti di questa piccola città in provincia di Caserta, quanto grande sotto l’aspetto spirituale e umano.

A testimonianza di ciò, Casagiove presentava la Cassa Rurale San Vincenzo de’ Paoli, ente creditizio così denominato per attestarne il carattere “cattolico” del suo popolo, ma anche e soprattutto per rendere onore al santo eletto compatrono “a furor di popolo”.

Altresì degne di considerazione sono le descrizioni inerenti all’Ospedale di Casanova, noto anche come la Caserma Borbonica, voluto dalla Reale Amministrazione per promuovere l’azione sanitaria a cura di coloro che si ammalavano durante i lavori di costruzione della Reggia di Caserta.

Il saggio, che presenta tante altre notizie e curiosità sulla storica città, è in sé non soltanto una raccolta di informazioni, ma soprattutto una grande fonte alla quale noi tutti possiamo attingere per abbeverarci dell’immensa cultura, che ci rende ancor più orgogliosi delle ricchezze del territorio.

Tuttavia ricordiamo che per conoscere una città bisogna viverla, per cui viviamo Casagiove!