Franco Imperadore nuovo presidente del Consorzio GAL Alto Casertano per il triennio 2024/2027

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

New entry anche nel consiglio direttivo con Capone, Cervo, Civitillo e zona, confermati gli uscenti De Cesare, Simonelli, che mantiene la vice presidenza, e lo stesso Imperadore che succede a Manuel Lombardi

Via libera anche al bilancio 2023 che si chiude in sostanziale pareggio

glp-auto-336x280
lisandro

“Grato alla Coldiretti Caserta per avermi indicato quale suo rappresentante e all’assemblea dei soci per avermi eletto all’unanimità alla presidenza del GAL. Un grazie di cuore al presidente uscente Lombardi per la guida ed il lavoro comune svolto negli ultimi tre anni, continueremo a lavorare per lo sviluppo delle aree del Matese, del Monte Maggiore e del basso Volturno”.

Nuova governance per il Gruppo di Azione Locale “Alto Casertano” che, nel prossimo triennio, sarà guidato da una compagine che rappresenta il giusto mix tra continuità e rinnovamento.

Nel corso dell’assemblea dei soci svoltasi nella serata di ieri giovedì 22, sono state rinnovate le cariche sociali, in primis del Consiglio Direttivo che, al suo interno, ha poi eletto quale nuovo presidente Francesco Imperadore in rappresentanza della federazione provinciale Coldiretti di Caserta.

Imperadore, che succede all’uscente Manuel Lombardi che ha guidato il GAL negli ultimi tre anni, era già componente dal 2021 del consiglio direttivo ed è stato confermato al pari degli altri rappresentanti delle aziende agricole e del mondo delle associazioni Ercole De Cesare, primo e storico presidente, e Pasquale Simonelli che mantiene la vice presidenza.

Tra i volti nuovi del consiglio, figurano Fabio Civitillo, neo presidente della Comunità Montana del Matese, Anna Capone, consigliera comunale di Piedimonte Matese, Antonio Zona, sindaco di Giano Vetusto e rappresentante della Comunità Montana Monte
Maggiore, e Ilaria Cervo, presidente dell’associazione storica del Caiatino.

Conferma anche per il collegio sindacale uscente con il presidente Marcellino Diana ed i componenti Antonio Izzo e Massimo Iaselli, mentre nel collegio dei Probiviri entrano il Pro Rettore dell’Università degli Studi del Sannio, Giuseppe Marotta, l’avvocato
amministrativista Eleonora Marzano ed il direttore provinciale della Coldiretti Caserta, Giuseppe Miselli.

“Sono grato alla Coldiretti di Caserta e al suo presidente Enrico Amico per avermi indicato quale suo rappresentante e all’assemblea dei soci per avermi eletto all’unanimità alla presidenza del GAL. Un grazie di cuore voglio rivolgerlo al presidente uscente Manuel Lombardi per la guida ed il lavoro svolto negli ultimi tre anni fianco a fianco nel consiglio direttivo, ma lavoreremo in continuità per portare avanti il grande lavoro di programmazione avviato sin qui a tutto vantaggio del territorio dell’Alto Casertano e per favorire lo sviluppo turistico, economico e sociali delle aree rurali ed interne del Matese,
del Monte Maggiore e del basso Volturno”.

Nel corso dell’assemblea che ha visto anche l’approvazione unanime del bilancio 2023, chiusosi in sostanziale pareggio grazie all’attenta e parsimoniosa gestione finanziaria ed economica del Consorzio, sia il consigliere De Cesare che il coordinatore Pietro Andrea Cappella, a nome anche dell’intero staff, hanno salutato con favore il nuovo corso del GAL targato Imperadore e rivolto parole di gratitudine e apprezzamento per il presidente uscente Manuel Lombardi e per la sua azione di indirizzo e guida svolta nell’ultimo triennio.