Furgone trasformato in stazione abusiva di carburanti: a bordo mille litri di gasolio di contrabbando

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Teano (Caserta) – Durante l’attività di contrasto al fenomeno del contrabbando di carburanti i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato nel comune di Teano oltre una tonnellata di gasolio che stava per essere venduto illecitamente ed in totale evasione d’imposta.

I finanzieri, allontanatisi dalla città partenopea per un servizio di controllo del territorio, si sono insospettiti dopo aver notato la presenza di un grosso monovolume che, pur avendo a bordo soltanto il conducente, procedeva molto lentamente e con il motore inspiegabilmente sotto sforzo. Le fiamme gialle hanno così seguito il mezzo per parte del tragitto e poi lo hanno sottoposto a controllo in una zona periferica di Teano.

lisandro
lapagliara
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Il monovolume si è rivelato essere una vera e propria stazione di carburante, abusiva ed itinerante: il mezzo infatti era attrezzato per erogare gasolio di contrabbando destinato all’autotrazione. I militari hanno trovato nel vano dove abitualmente ci sono i sedili posteriori una cisterna metallica della capacità di circa 1000 litri con tanto di pistola erogatrice professionale.: il gasolio era ovviamente sprovvisto di ogni tipo di documentazione.

Tramite l’esame del materiale sequestrato è stato possibile accertare che la pistola era già stata utilizzata per rifornimenti di gasolio di contrabbando per diverse migliaia di litri. I colpevoli del commercio illecito hanno così evaso le tasse per una somma di circa 200mila euro, mentre il conducente del furgone è stato denunciato per violazioni di carattere penale in materia di contrabbando.