Galileo circolo Arci prepara a Caserta la 1° edizione di StradAperta/Festa dell’emigrante

Gabriele Minino, il primo degli artisti svelati, che parteciperanno a Strada Aperta
GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Una prima volta per questa festa tutta on the road, che si svolgerà in via san Carlo, nel tratto tra via Galilei e via Colombo, organizzata da Galileo circolo Arci, in collaborazione con Comitato per Villa Giaquinto, Laboratorio Sociale Millepiani e supportato dai commercianti della strada.

Al momento il programma è in allestimento e si mantiene il riserbo sulle partecipazioni, per tenere desti curiostà e un pò di pathos. Qualcosa però comincia a venire fuori e si iniziano pian piano a svelare gli artisti che accompagneranno organizzatori e pubblico durante StradAperta / festa dell’emigrante 2023.

glp-auto-336x280
lisandro

Il primo è Gabriele Minino che presenterà i suoi brani nella prima postazione, al civico 122 di via San Carlo, dalle 21.00, nei prossimi giorni saranno rivelati uno ad uno tutti gli artisti coinvolti nella festa dell’Emigrante.

Nel frattempo il circolo, attivissimo, pubblica il calendario delle attività del mese di dicembre, giochi, aggregazione, libri, persino meeting di uncinetto, e non mancano i servizi al pubblico:

Da Galileo infatti si può anche attivare lo Spid o una PEC. Servizi che molto spesso mettono in difficoltà i cittadini anziani o le persone meno avvezze alla tecnologia. Beh, si può fare al circolo arci Galileo prenotando un appuntamento al 3791626304.

Lo SPID ricordiamo, è l’identità digitale che serve per accedere a quasi tutti i servizi pubblici online, la PEC è un tipo di posta elettronica che permette di dare a un messaggio di posta elettronica lo stesso valore legale di una tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento.

Da Galileo c’è persino una biblioteca. Ogni giorno si può passare a via san Carlo 128 e prendere in prestito un libro, basta essere tesserati.
Qui il link dell’elenco libri

Per tenere vive tutte queste iniziative Galileo Circolo Arci cerca sostegno e donazioni:
“Aiutaci a tenere aperta l’aula studio oltre 50 ore settimanali;
aiutaci a tenere aperto lo sportello per i servizi informatici;
aiutaci a rendere accessibili gli oltre 50 libri nella nostra biblioteca;
aiutaci a piantare altri 20 alberi nel quartiere;
aiutaci a tenere aperto uno spazio di confronto e cultura;
aiutaci ad organizzare altre presentazione di libri e altri eventi culturali.

Si può fare una donazione mensile su wishraiser, anche del valore di un caffè. Ci aiuterai a cambiare le cose”.
Qui il link per la donazione