Garanzia Campania Bond, al via il secondo programma della Regione Campania da 148 milioni di minibond

SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Il programma gestito da Sviluppo Campania, con Arranger Mediocredito Centrale e Banca Finint

Dal 16 novembre le manifestazioni di interesse da parte delle PMI campane Mediocredito Centrale e Banca Finint arranger del programma di finanza innovativa Sviluppo Campania, società in house della Regione Campania, garante del portafogli con fondi Por Fesr

Prende il via la seconda edizione di Garanzia Campania Bond, lo strumento finanziario innovativo progettato dalla Regione Campania per sostenere la crescita delle PMI della regione.

MORRA-SMART
simplyweb2023
previous arrow
next arrow

Dal 16 novembre le Pmi campane possono inviare le manifestazioni di interesse per partecipare al programma di emissione di minibond gestito da Sviluppo Campania, in qualità di soggetto attuatore della misura, e dal raggruppamento temporaneo di imprese formato da Mediocredito Centrale e Banca Finint, in qualità di Arranger dell’operazione.

Garanzia Campania Bond prevede l’emissione di minibond da parte di piccole e medie imprese campane finalizzata al finanziamento di investimenti materiali e immateriali, e di esigenze connesse al capitale circolante. Attraverso questa opportunità le Pmi della Campania possono ottenere un finanziamento a lungo termine, senza garanzie reali e, per effetto della garanzia pubblica, con condizioni economiche competitive.

Raggruppati in un portafoglio con un ammontare massimo di 148 milioni di euro, i minibond sono sottoscritti da un’apposita società veicolo che a sua volta emette titoli sottoscritti da investitori istituzionali.

Il portafoglio è garantito da Sviluppo Campania, società in house della Regione Campania, con risorse del POR FESR Regione Campania 2014-2020 pari a massimo 37 milioni di euro che coprono il 100% delle perdite su ciascun minibond, fino al massimo del 25% dell’importo capitale complessivo del portafoglio. Nella seconda edizione si aggiunge un contributo di Sviluppo Campania pari al 50% dei costi di organizzazione e gestione del portafoglio a carico delle imprese emittenti. Le emissioni dovranno chiudersi entro la fine del 2023.

La prima edizione di Garanzia Campania Bond, gestita da Sviluppo Campania, in qualità di soggetto attuatore della misura, e con lo stesso arranger formato da Mediocredito Centrale e Banca Finint, ha supportato 65 PMI nell’emissione di minibond per un controvalore di 140,1 milioni. Gli investitori sono stati Mediocredito Centrale e Cassa Depositi e Prestiti.

Per consentire una capillare informazione, a fine ottobre partirà una road show che toccherà tutte le province della Regione. Le informazioni necessarie per la presentazione della domanda sono disponibili sul sito web dedicato www.garanziacampaniabond.it.