Gennaro Vitrone ha ritrovato il suo pubblico dal vivo all’ombra del Belvedere di San Leucio

Gennaro Vitrone ha ritrovato il suo pubblico live all'ombra del Belvedere di San Leucio

Ieri sera, nell’ambito nella manifestazione “Ars et Vita“, presso l’Atrio Superiore Parrocchia del Belvedere di San Leucio si è svolto il concerto di Gennaro Vitrone.

“La voglia fortissima di ritrovarsi con il pubblico, – ha dichiarato Vitrone in un post – l’emozione di salire sul palco e condividere questa magia con gli spettatori, un caldo abbraccio che ci ha preso per mano delicatamente e sostenuto fino all’ultima nota. Ecco, tutto questo è accaduto ieri sera. Grazie ancora e ci scusiamo con chi purtroppo non è potuto entrare, causa restrizioni Covid.”

Insieme a Gennaro Vitrone erano presenti ad accompagnarlo Dario Crocetta (chitarre), Gianpiero Cunto (chitarre), Donato Tartaglione (basso, contrabbasso), Pasquale Iadicicco (batteria).

Gennaro Vitrone sta ultimando le registrazioni del prossimo album, previsto per la fine del 2021, un lavoro introspettivo, velatamente crepuscolare, che riflette il momento drammatico che stiamo vivendo.

La manifestazione “Ars et Vita“, nata da un’idea della Dott.ssa Marta Campanile, con la direzione artistica di Ferdinando Ghidelli, e organizzata dalla Pro Loco Real Sito di San Leucio, si conclude il prossimo weekend con i seguenti eventi in programma:

venerdì 25 giugno
Ore 19: Paolo Franzese presenta “Il Fronte Interno durante la Grande Guerra”, modera Nadia Verdile e interviene il prof. Giovanni Cerchia (presso Atrio Superiore Parrocchia);

sabato 26 giugno
Ore 19: Incontro musicale a cura di Gino Licata (presso Atrio Superiore Parrocchia);

domenica 27 giugno
Ore 19: L’Associazione Corteo Storico della Real Colonia di San Leucio presenta il video “Quando San Leucio era la città della Seta” tratto da libro omonimo di Mario Pignataro, con testomonianze, racconti, filastrocche e canti dei nonni leuciani (presso Palazzo Bologna, Piazza della Seta).