Geografia: una materia poco amata che ci dovrebbe insegnare ad amare il mondo

Con il termine geografia s’intende la scienza che ha per oggetto lo studio, la descrizione e la rappresentazione della Terra nella configurazione della sua superficie e nell’estensione e distribuzione dei fenomeni fisici, biologici, umani che la interessano e che, interagendo tra loro, ne modificano continuamente l’aspetto.

Studiare geografia non è la sterile memorizzazione di nomi e numeri. Imparare i nomi dei fiumi e la loro lunghezza, le catene montuose con le più alte vette o le capitali con il numero dei loro abitanti non ci aiuta a conoscere meglio il mondo in cui viviamo ma ci insegna ad amarlo.

Purtroppo, però, oggi è considerata, in modo errato, una materia di poca importanza, minore rispetto alle altre e per questo trascurabile, soprattutto in tempi di globalizzazione. Questo è dovuto alla larga diffusione della rete Internet, ritenuta sicuramente una risorsa preziosa che ci consente di accedere con facilità e rapidità a tutte le informazioni necessarie. Ma avere accesso alle informazioni non significa, di per sé, acquisire competenze. Per quelle ci vuole un processo più lungo e possibilmente ben guidato, che si chiama, genericamente, scuola. E invece molti studenti, e purtroppo ormai anche tanti adulti, quando si parla di geografia dicono cose tipo: “Perché studiare geografia? A cosa serve?”

Risulta, paradossalmente, essere trascurata dalla scuola stessa: basti pensare al recente disegno di legge “Buona Scuola”, presentato dal Ministro per l’Istruzione Stefania Giannini, che prevede il potenziamento dello studio delle lingue, dell’arte e della musica, del diritto, dell’economia e delle discipline motorie. Ma sulla geografia, silenzio assoluto.

È stato deciso, inoltre, di fondere la storia con la geografia (definita oggi geostoria): una fusione che, seppur dimostrando la forte interconnessione fra le due materie, ne ha di fatto dimezzato le ore dedicate.

Concludendo potremmo dire che la geografia consente di orientarci nel mondo. Proprio per questo motivo sembra assurdo e inconcepibile non conoscere, nella stragrande maggioranza dei casi, l’ubicazione di una città o la capitale di uno Stato.

Fatevi una domanda…e datevi una risposta!

Qual è la capitale della Polonia?