Gerardo Bianco, a Caserta il ricordo degli ex allievi della casa salesiana

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Gerardo Bianco è stato un politico italiano originario di Guardia Lombardi, in provincia di Avellino. È stato un ex allievo del liceo classico dell’allora Collegio Salesiano di Caserta. Dopo essersi laureato in lettere classiche all’Università degli Studi di Parma, è diventato docente universitario di storia della lingua latina e letteratura latina.

L‘Unione Exallievi Don Bosco «Umberto Cirillo» lo ricorda con un incontro che si terrà giovedì 22 giugno alle 18.00 presso la sala Don L’Arco dell’Istituto Salesiano «Sacro Cuore di Maria» sito in via Roma n.73.

glp-auto-336x280
lisandro

Dopo i saluti del direttore della casa, don Antonio D’Angelo, e del presidente dell’Unione Exallievi, Gennaro Iannotti, il ricordo del politico casertano sarà affidato al figlio, Fazio Bianco, ed all’ultimo segretario del Partito Popolare Italiano, Pierluigi Castagnetti. A questi si aggiungeranno le memorie personali di amici e colleghi di Gerardo Bianco ed exallievi della casa salesiana di Caserta. A moderare l’incontro il giornalista Nando Santonastaso.

Bianco è stato esponente della Democrazia Cristiana, del Partito Popolare Italiano (di cui è stato segretario e presidente), della Margherita e del movimento, di breve durata, Rosa per l’Italia. Ha ricoperto l’incarico di deputato per nove legislature e ha avuto vari ruoli parlamentari, inclusi quello di capogruppo della Democrazia Cristiana, presidente dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa e vicepresidente dell’aula stessa. È stato anche Ministro della Pubblica Istruzione dal 27 luglio 1990 al 13 aprile 1991.

Gerardo Bianco è deceduto all’età di 91 anni nel dicembre scorso. Il presidente Sergio Mattarella lo ha descritto come un “leale servitore delle istituzioni, politico appassionato, ricco di cultura e umanità”.