Giallo a Parete, Luigi sta molto meglio e continua il percorso di riabilitazione a Telese Terme

Parete (Caserta) – Arrivano ottime notizie dall’istituto “Maugeri” di Telese Terme, dove il 15enne Luigi (ha compiuto gli anni proprio sabato scorso) è ricoverato dal primo febbraio dopo circa 40 giorni trascorsi in coma farmacologico all’ospedale di Caserta. Il ragazzo, come è noto, fu colpito alla testa da una pallottola vagante il pomeriggio del 24 dicembre scorso, a Parete, mentre passeggiava tranquillamente con amici. A quasi due mesi da quel tragico episodio, grazie alle cure dei medici dell’ospedale di Caserta e al percorso riabilitativo appena cominciato al “Maugeri”, Luigi sta finalmente meglio e compie ogni giorno progressi notevoli.

A darne notizia è la stessa madre del giovane studente e calciatore, intervistata dal TGR Campania della Rai all’interno della struttura sanitaria: la signora Maria  ha confermato con un timido sorriso che Luigi sta recuperando bene. Pare che il ragazzo abbia iniziato anche a bisbigliare qualche parola. Il percorso di riabilitazione dovrà necessariamente essere molto lungo ma l’augurio è che alla fine Luigi possa tornare ad una vita normale e riesca a svolgere tutte le attività che faceva prima di quella maledetta vigilia di Natale.

Intanto nonostante il continuo lavoro della Procura e delle forze dell’ordine non ha ancora un nome la persona che sparò quei colpi di pistola a mezz’aria, uno dei quali stava per spezzare, a  soli 14 anni, la vita di un ragazzo.