Gli studenti del Liceo dei Salesiani di Caserta trionfano all’Olimpiade dei Giochi Linguistici Matematici

Caserta – Fine dell’anno scolastico, si raccolgono i risultati di un intero anno di studi. I ragazzi del Liceo dei Salesiani di Caserta hanno collezionato numerosi premi in prestigiosi concorsi nazionali riservati agli studenti.

L’Istituto Salesiano “Sacro Cuore di Maria” condivide con orgoglio il successo dei suoi allievi alla finale della XXXI Olimpiade dei Giochi Linguistici Matematici, “Gioiamathesis”, competizione accreditata dai Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la valorizzazione delle eccellenze:

Nella fascia 17-18 anni di età si sono classificati: 1° Abbate Nicola, V Liceo Classico; 4° D’Ambra Santolo, V Liceo Scientifico; 5° Diana Francesca, V Liceo Classico; 5° Tammaro Eleonora, V Liceo Classico;
Nella fascia 15-16 anni si è distinto Maiello Nicola, II Liceo Scientifico, con il 2° posto.

L’Istituto condivide, inoltre, il successo al Concorso Letterario Nazionale “C’era una svolta”, 24^ Edizione, degli studenti: 9° Aspronio Francesco Pio, V Liceo Classico; 14° Abbate Nicola, V Liceo Classico.

Il Direttore dell’Istituto e preside del Liceo don Antonio D’Angelo esprime la sua immensa gioia per l’impegno e l’entusiasmo profusi dai liceali salesiani nella partecipazione alle competizioni nazionali, volte alla costruzione di processi di pensiero e di unità dei saperi:

“I nostri ragazzi si distinguono nelle competizioni provinciali e nazionali principalmente perché sono bravi e secondariamente perché sono seguiti da professori competenti e appassionati. Il clima sereno che si stabilisce a scuola, permette ai ragazzi di studiare con piacere e i risultati si vedono. Infatti, nelle competizioni ragionali e nazionali, i nostri giovani si classificano nei primi posti.

Anzi alle olimpiadi nazionali di matematica il primo posto è andato a un nostro alunno del V classico e al concorso “Un fumetto per la legalità”, organizzato dal Roract Club Caserta, i primi due premi sono andati a due ragazzi del II scientifico. È una scuola che guarda al futuro e l’anno prossimo allargherà la proposta formativa, aprendo la scuola di infanzia e l’Istituto Tecnico di Informatica”.