Gnocchi con zucchine e speck

Gnocchi con zucchine e speck

Lo gnocco ha origini casalinghe, facili da preparare, con innumerevoli varianti di ingredienti, che cambiano di regione in regione. Le prime ricette sono state pubblicate nella seconda metà del ‘500, da due grandi cuochi rinascimentali, Cristoforo Messisbugo e Bartolomeo Scappi. Scrivevano di mancarono detti gnocchi, a base di farina, pangrattato, acqua bollente e uova, passati sul rovescio della grattugia per dargli la forma.

Gli gnocchi di patata da noi conosciuti, arrivano sulle tavole nel 1891, ne parla nei suoi trattati Pellegrino Artusi, lessando le patate, impastate con petto di pollo tritato, parmigiano, tuorli farina e noce moscata.

Ingredienti per 4 persone:
400 gr di gnocchi di patate
400 gr di zucchine grattugiate
100 gr di formaggio tipo quark
100 gr di parmigiano
100 gr di speck
2 fette di provola affumicata
2 cipolline fresche
Sale pepe e olio extra q.b.

Preparazione:
In una larga padella, far soffriggere in 5 cucchiai di olio, la cipollina tagliata sottile, dopo qualche minuto aggiungere lo speck a pezzetti e, subito dopo, le zucchine. Aggiustare di sale e pepe e far cuocere a  fuoco medio, coperto  per un quarto d’ora. Intanto in abbondante acqua bollente salata, far cuocere gli gnocchi fino a quando saliranno in superficie. Scolarli e metterli in padella con le zucchine. Preparare una cremina con il formaggio, il parmigiano, la provola e qualche cucchiaio di latte. Far mantecare gli gnocchi a fuoco vivace con la cremina per qualche minuti. Servire ben caldi.