“Grazie al Presidente Mattarella per aver scelto di omaggiare don Peppe Diana”, l’emozione dei volontari

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Il 19 marzo saranno passati 29 anni dall’uccisione di don Giuseppe Diana. Quest’anno, insieme ad un ricco programma di iniziative per ricordare don Diana, il 21 marzo a Casal di Principe ci sarà anche la visita del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Siamo grati al nostro Presidente per aver scelto di omaggiare chi ha dato la vita per difendere il suo popolo e la propria terra, riferiscono i volontari del Comitato don Peppe Diana. La sua presenza è anche il riconoscimento di un percorso di resistenza di tante persone e associazioni che in questi anni hanno deciso di non stare a guardare. Mattarella arriverà a Casal di Principe nel primo giorno di primavera.

glp-auto-336x280
lisandro

Il giorno in cui è stato sepolto un sacerdote, ma è rinato un popolo. Nelle nostre aspettative ora c’è anche il riconoscimento ufficiale di quello che per noi è già “UN MARTIRE PER LA GIUSTIZIA”

In attesa di Mattarella, proseguono le iniziative per ricordare don Diana che quest’anno hanno come slogan “Coraggio, gente!”. Sabato 18 marzo alle ore 20,30, altro importante appuntamento.

Nella chiesa di San Nicola a Casal di Principe, il luogo dove venne assassinato don Diana, ci sarà il concerto preghiera “Per amore del mio Popolo” del maestro etnomusicologo Ambrogio Sparagna.

Il 19 marzo alla 7,30, nella parrocchia di San Nicola, dove don Diana fu ucciso per mano della camorra, è prevista la celebrazione di una messa, quella che non riuscì a celebrare quella mattina don Diana. A celebrare la messa sarà il vescovo della diocesi di Aversa, Angelo Spinillo. Alla celebrazione è prevista anche la presenza di don Lugi Ciotti, presidente di Libera. Dopo la messa, don Luigi, insieme agli scout a al Comitato don Peppe Diana e a Libera, porterà dei fiori sulla tomba di don Diana.

Il 19 marzo, inoltre, gli Scout dell’Agesci invaderanno le strade e i luoghi di Casal di Principe e alle 15, nello spazio antistante il cimitero, rinnoveranno la promessa insieme al nascente Gruppo scout Casal di Principe 1 e al Comitato Nazionale.

Il 20 marzo a Teano il forum dei giovani, gli Istituti Scolastici e le associazioni locali si incontreranno sul tema “radici di legalità” mentre il 21 marzo, in occasione della XXVIII giornata della memoria e dell’impegno che quest’anno Libera celebra a Milano, un nutrito gruppo di ragazzi del Comitato don Peppe Diana, di Libera, dell’Agesci, delle parrocchie e delle associazioni locali partirà per Milano.

Ancora il 21 marzo, presso la chiesa di San Michele Arcangelo a Casagiove, l’incontro “In cammino per la legalità”. Il 21 marzo, inoltre, presso il teatro Cimarosa di Aversa, il comune e le scuole presentano il “Patto educativo” e saranno ricordate le vittime innocenti di mafia.

Sempre il 21 marzo, saranno letti in tutte le scuole della provincia di Caserta, alla stessa ora, i nomi delle vittime innocenti di mafia e saranno annunciati dal comitato don Diana, da Libera e dalla famiglia di don Diana i vincitori del premio nazionale dedicato al giovane sacerdote. Ulteriore appuntamento il 24 marzo, con la presentazione del libro “Tracce. Storie dei migranti in Campania 1970-2020”.a cura del Professor Francesco Dandolo