Grazzanise, grande partecipazione per il concerto Cuori Insieme nella “Chiesa Madre”

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Organizzato dall’Associazione Contemporanea d’intesa con la Parrocchia di S.Giovanni Battista.        

La serata del 27 dicembre 2021 rimarrà a lungo memorabile per la Rassegna di musica corale che s’è tenuta nella “chiesa madre”.

Il Concerto – emblematicamente intitolato “Cuori insieme” e promosso dall’Associazione Contemporanea, presieduta da Pompeo Mannillo, d’intesa con la Parrocchia di San Giovanni Battista affidata al ministero sacerdotale di don Giovanni Corcione – si è dispiegato con la puntuale osservanza delle regole antiCovid19 ed ha ottenuto il plauso entusiastico del folto pubblico presente.

AUTOMORRA

Quattro le formazioni corali alternatesi in pregevoli esecuzioni artistiche: tre ordinariamente attive nella stessa comunità parrocchiale – “Coro dell’Aurora” (M° Franco Villano), “Coro dell’Amicizia” (M° Giuseppe Tessitore), “Coro di Montevergine” (Ma Teresa Petrella) – e la quarta, il coro gospel “The voice of freedom” (M° Antonio Abbate), in rappresentanza dell’Associazione promotrice, operativa da tantissimi anni a Grazzanise come “Scuola di Musica” e per l’organizzazione di veri e propri spettacoli che hanno sempre riscosso notevoli apprezzamenti.

I brani interpretati hanno fatto emergere le capacità, la bravura e le competenze di tutti i protagonisti dell’evento, diffondendo messaggi umani e religiosi di grande valore, in una magica atmosfera natalizia densa di emozioni che hanno fatto dimenticare per l’intera durata del Concerto le ansie e le preoccupazioni che la furia pandemica continua purtroppo a determinare a livello individuale e collettivo. 

Ripetuti e scroscianti gli applausi, a testimonianza del gradimento generale. Non a caso “in molti hanno espresso il desiderio che la manifestazione si ripeta”. Significative le parole che, in chiusura, ha pronunciato il parroco don Corcione invitando “a bussare alle porte dell’Associazione Contemporanea, dei cori che hanno partecipato a questa Rassegna e di tutte le altre realtà musicali del territorio”: un appello evidentemente fondato sulla convinzione profonda che la musica è un’arte eccellente per sprigionare e comunicare i sentimenti e gli ideali più nobili.