Guardia di Finanza, 7 arresti e 20 aziende sequestrate tra Napoli e Caserta

Oltre 1 milione di euro, anzi per la precisione, 1 milione e 500 mila euro, è questo il danno procurato da una super frode fiscale messa in atto da almeno 20 aziende tra Napoli e Caserta. Coinvolte anche le province di Salerno, Torino e Sassari, almeno 24 le perquisizioni delle fiamme gialle. Per il momento sono 20 le aziende sequestrate e sette gli arresti domiciliari.

L’indagine investigativa della Guardia di Finanza e della Procura di Napoli era partita tre anni fa, smantellando un’organizzazione criminale napoletana, che aveva messo in atto un grosso giro di fatture per operazioni inesistenti, mediante il coinvolgimento di società dei settori più disparati che emettevano fatture a favore di altri.

Alla base degli interessi dell’organizzazione criminale era la compravendita di batterie per veicoli garantitendo la commercializzazione nel territorio italiano di ricambi per auto a prezzi più bassi.

Loading...