Houseparty: cos’è e come funziona l’app per videochiamate di gruppo

Houseparty

Houseparty è decisamente l’app del momento. In tantissimi l’hanno scaricata, quasi esclusivamente i ragazzi, soprattutto i Millennials (coloro nati tra l’inizio degli anni 80 e la metà degli anni 90) e la cosiddetta Generazione Zeta (nati tra la seconda metà degli anni 90 e gli anni 2000).

In un periodo così difficile come quello che stiamo affrontando da settimane ormai (e che durerà presumibilmente ancora un bel po’) è sicuramente un’ancora di salvezza per molti di loro.

Ma cos’è esattamente? E come funziona?

Nata nel 2016 e diventata popolare col tempo in tutto il mondo e da poco anche in Italia, Houseparty è un’app che ti permette di videochiamare fino a 8 persone diverse contemporaneamente. Ma non solo. Si può anche giocare tutti insieme ad alcuni quiz come Trivia, Quick Draw, Heads Up!, Chips e tanti altri.

Per utilizzarla basta registrarsi con il proprio numero telefonico e e-mail e poi aggiungere gli amici tramite nome utente o account Facebook o Snapchat.

Tra le altre App che in questi giorni stanno raggiungendo un picco di download ci sono Zoom, Whereby (in cui è possibile condividere lo schermo del computer), Hangouts e Microsoft Teams, molto utile per scopi didattici.

Il punto di forza è l’essere completamente gratuita e molto efficiente. Inoltre, ogni videochiamata può essere prolungata per tutto il tempo necessario senza limiti di minutaggio.